La strana serata di CR7: la trivela perfetta sprecata da Sanches e…la discussione con l’arbitro per il recupero sbagliato!

Per Cristiano Ronaldo l’amichevole tra il suo Portogallo e la Spagna non può essere una partita come le altre, come dimostra la foto a fine partita con l’ex compagno di squadra Sergio Ramos. E anche in campo lo juventino ha regalato un paio di momenti degni…della sua fama!

di Redazione Il Posticipo

Per Cristiano Ronaldo l’amichevole tra il suo Portogallo e la Spagna non può essere una partita come le altre. Il passato, con quasi un decennio trascorso a giocare nella Liga, non si dimentica, come dimostra la foto a fine partita con l’ex compagno di squadra Sergio Ramos. E i match dello juventino contro le Furie Rosse sono sempre storici, come quello del mondiale 2018, in cui il risultato può essere tranquillamente riassunto con un “CR7- Spagna 3-3”, considerando che il lusitano ha segnato tutte le reti della sua nazionale. Logico dunque immaginare che lo 0-0 finale, seppure in amichevole, non sia andato giù a Ronaldo.

TRIVELA – Che però, come spiega SportBible, ha regalato un paio di momenti…degni della sua fama. Il primo è un’azione di campo, in cui il bianconero ha ricevuto il pallone dal suo possibile erede Trincao e ha deciso di rubare un colpo segreto all’ex compagno di squadra e di nazionale Quaresma. Una trivela perfetta, un passaggio millimetrico di esterno che ha spedito Renato Sanches dritto dritto davanti al portiere. Peccato che il centrocampista del Lille sia stato anche troppo preciso, considerando che il pallone ha colpito in pieno la parte bassa della traversa, si è stampato sulla riga ed è uscito fuori, vanificando così la geniale giocata di CR7.

DISCUSSIONE – Il quale, per tenere fede alla sua leggenda, non si accontenta mai. E lo ha spiegato a chiare lettere all’arbitro quando il direttore di gara ha fischiato la fine del primo tempo. Tutto perfetto, se non fosse che il termine della prima frazione è arrivato con qualche secondo di anticipo. E CR7, uno a cui un minuto o due bastano e avanzano per cambiare un match, si è lamentato platealmente facendo cenno al fischietto di guardare il tabellone, che mostrava che la fine del tempo non era ancora arrivata, e chiedendo perchè non era stato dato il recupero. Alla faccia di chi pensa che gli anni che passano possano rendere il portoghese meno competitivo. Un calciatore che chiede un minuto in più anche quando potrebbe non servire a nulla…non è certo uno qualsiasi!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy