La strana rivelazione di Griezmann: “Non sono capace a dribblare”

Anche il calciatore più forte non può essere perfetto e ognuno ha delle caratteristiche che non fanno parte del proprio repertorio. Ma che succede quando un attaccante ammette di essere parecchio carente in un fondamentale che, in teoria, dovrebbe quasi darsi per scontato per il suo ruolo?

di Redazione Il Posticipo

Anche il calciatore più forte non può essere perfetto. Resterà sempre quella piccola sbavatura, quel particolare in cui c’è sempre qualcuno migliore. Messi, per esempio, non è assolutamente tipo da contrasti e persino un centrocampista di taglia media è in grado di far volare via la Pulce, ammesso che riesca a prenderlo. Stesso discorso per Cristiano Ronaldo, che fisicamente è più prestante ma che probabilmente non si vedrà mai fare una scivolata. Semplicemente, si tratta di caratteristiche fuori repertorio. Ma che succede quando un attaccante ammette di essere parecchio carente in un fondamentale che, in teoria, dovrebbe quasi darsi per scontato per il suo ruolo?

DRIBBLING – Come riporta Sport, Antoine Griezmann ha partecipato a un evento della Puma assieme ad altri calciatori blaugrana Suarez e Umtiti, incrociando anche il connazionale Henry e l’ex compagno ai tempi dell’Atletico Oblak. E il Piccolo Diavolo ha raccontato un piccolo segreto che riguarda il suo modo di giocare a calcio. C’è un qualcosa che proprio non gli riesce. Colpire di testa, vista un’altezza non proprio eccezionale? No. Fare a spallate con gli avversari? Macchè. Il francese…non sa dribblare. “Non sono capace a dribblare. Preferisco toccare una o due volte il pallone in velocità, mi piace perchè so sempre dove finirà e posso tirare in porta”.

MESSI – Un metodo che, fino a prova contraria, ha sempre funzionato. Ma non chiedete al Piccolo Diavolo di fare doppi passi, finte e giochi di prestigio con il pallone tra i piedi, quella è roba per gli altri. A partire da Messi, che invece nel lasciare l’avversario con un palmo di naso con una finta o un movimento inatteso è un maestro. E chissà che questo non sia proprio uno dei motivi di quella incompatibilità di fondo tra i due che le statistiche segnalano. Vista la poca collaborazione in campo tra il francese e l’argentino, qualcuno potrebbe anche sostenere che Griezmann potrà anche non saper dribblare, ma di certo non sa passare il pallone. O almeno, non alla Pulce.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy