Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La strana Premier del Chelsea: il capocannoniere…è Jorginho e spunta un dato che non si vedeva da 110 anni

La strana Premier del Chelsea: il capocannoniere…è Jorginho e spunta un dato che non si vedeva da 110 anni

Nessuno della squadra di Tuchel è riuscito ad andare in doppia cifra in Premier. Assurdo, se si ragiona su un semplice ma significativo dato: era dagli anni Dieci dello scorso secolo che una squadra non arrivava nelle prime quattro senza un bomber.

Redazione Il Posticipo

Difficile giudicare con serenità la stagione del Chelsea e non solo perchè i Blues devono ancora giocarsi il trofeo più importante, la Champions League contro il Manchester City di Pep Guardiola. In caso di vittoria a Porto, tutto verrebbe ovviamente dimenticato e Thomas Tuchel diventerebbe immediatamente un mito. In caso contrario, sarebbe il tecnico che ha perso due finali, quella di Champions e quella di FA Cup contro il Leicester. E che è arrivato quarto in campionato. Su questo, però, bisognerebbe soltanto fare i complimenti al tedesco, che ha ereditato una situazione abbastanza complicata da Frank Lampard. E che soprattutto è riuscito in un vero e proprio miracolo che ha pochissimi precedenti nella storia del calcio di Sua Maestà.

POCHI GOL - La classifica finale della Premier League sottolinea che i Blues hanno avuto un'ottima difesa, con soli 36 gol subiti, ma un attacco non certo all'altezza delle altre squadre che alla fine hanno staccato il biglietto per la Champions. Il City campione ha segnato 83 gol, lo United secondo 73 e il Liverpool, che dopo un'annata complicatissima alla fine ha chiuso terzo, 68. Il Chelsea invece è rimasto fermo a 58 e ha pagato l'assenza di un bomber di peso. Strano a dirsi, per una squadra che ha acquistato Timo Werner per 55 milioni di euro e che in attacco ha portato a Stamford Bridge anche gente come Havertz (pagato 80 milioni) e Ziyech (40), oltre ad avere in panchina Tammy Abraham, che nella scorsa stagione era andato a segno 15 volte in campionato.

 (Photo by Oli Scarff - Pool/Getty Images)

1911 - E invece, come spiega Opta, nessuno della squadra di Tuchel è riuscito ad andare in doppia cifra in campionato. Assurdo, se si considerano i nomi. Ma lo è ancora di più se si ragiona su un semplice ma significativo dato: era dagli anni Dieci che una squadra inglese non si piazzava tra le prime quattro senza avere in rosa un calciatore in grado di segnare almeno 10 gol. Sì, ma gli anni Dieci dello scorso secolo, perchè l'ultimo caso risale addirittura al 1911, quando anche l'Everton è arrivato quarto senza un bomber degno di questo nome. E se si spulciano i dati, il capocannoniere dei Blues in Premier è...Jorginho, che con sette reti (tutte su rigore) è finito davanti a tutti, compreso il pagatissimo tedesco. Insomma, una stagione stranissima da decifrare. Soprattutto se la Champions non dovesse volare a Londra.