La strana “crisi” di Messi: la Pulce non segna…da tre partite

La strana “crisi” di Messi: la Pulce non segna…da tre partite

Essere Leo Messi non deve essere poi così semplice. La Pulce per la prima volta in due anni non va in gol per 270 minuti …è subito crisi. Peccato che tutti e tre i gol del Barça contro il Betis arrivino da un suo passaggio. Il “digiuno”, però, fa comunque discutere.

di Redazione Il Posticipo

Essere Leo Messi non deve essere poi così semplice. Quando sei il migliore (o uno dei migliori, dipende dal pensiero sulla querelle con CR7), i riflettori sono sempre puntati su di te. Figurarsi in un momento in cui in casa Barcellona le cose non vanno come dovrebbero. Contro il Betis i blaugrana si salvano e rimangono in scia al Real per la Liga, ma la vittoria calma solo momentaneamente le acque. Gli scontri interni ci sono e, strano ma vero, persino la Pulce è in crisi. E poco importa che abbia fornito tutti e tre gli assist per i gol di De Jong, Busquets e Lenglet.

DIGIUNO – Che poi in realtà sarebbero cinque assist nelle ultime due partite di Liga, considerando che anche la doppietta di Ansu Fati contro il Levante è arrivata su ispirazione dell’argentino. Che però, numeri alla mano, è effettivamente in crisi. Già, Messi non segna…da tre partite. Visto che non gli succedeva da due anni, dal febbraio 2018, si potrebbe anche vederla in questa maniera. Niente gol contro Valencia, Levante e Betis, un digiuno inaccettabile per il sei volte Pallone d’Oro. Che solitamente, se manca l’appuntamento con il gol, si rifà con gli interessi alla giornata successiva. E invece stavolta il digiuno dura da tre match.

NUMERI – Quanto basta affinchè AS, forse con un po’ di ironia, parli del “peggior Messi da due anni a questa parte”. Considerando che è arrivata una tripletta di assist in Liga, che in carriera la Pulce ha regalato solo altre due volte (contro il Rayo nella stagione 2011/12 e contro il Getafe in quella 2015/16) forse parlare di crisi è abbastanza irrispettoso. Ma in un momento in cui il suo acerrimo rivale va in gol da dieci partite consecutive, ovvio che qualcuno trovi da ridire sui numeri del numero 10 del Barça. Che comunque in stagione è “solo” a 19 gol e 15 assist in 26 partite. Eh già, proprio una gran crisi. Così evidente…che quasi tutti i calciatori al mondo vorrebbero averne una così.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy