Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La stella NBA Embiid si gode la remuntada: “La UEFA pensava di punire il Real Madrid per la Superlega, ma…”

VALENCIA, SPAIN - FEBRUARY 22: Florenitno Perez, president of Real Madrid prior the Liga match between Levante UD and Real Madrid CF at Ciutat de Valencia on February 22, 2020 in Valencia, Spain. (Photo by Eric Alonso/Getty Images)

La partita tra Real Madrid e Paris Saint-Germain era anche la sfida tra il club che vuole la Superlega e quello che si è schierato accanto a Ceferin e alla UEFA. Ed è proprio su questo punto che interviene...una stella della NBA.

Redazione Il Posticipo

A neanche ventiquattro ore dal fischio finale di Makkelie, la partita tra Real Madrid e Paris Saint-Germain è già entrata nella leggenda. L'ennesima remuntada subita dai transalpini, la tripletta di Benzema, il caso Donnarumma, il finale avvelenato negli spogliatoi, c'è davvero tutto affinchè il match ritorno degli ottavi di finale di questa Champions League rimanga per sempre nella storia della competizione. Del resto, le premesse c'erano tutte. I Galacticos (che ormai sono un po' meno galattici) contro il Dream Team, Florentino Perez contro Al-Khelaifi, ma anche il club che vuole la Superlega e quello che si è schierato accanto a Ceferin e alla UEFA. Ed è proprio su questo punto che interviene...una stella della NBA.

SUPERLEGA - Ci si potrebbe chiedere perchè il camerunese Joel Embiid, il giocatore più importante dei Philadelphia 76ers, senta il bisogno di esprimersi riguardo la Champions, ma la risposta è fin troppo semplice: il cestista è un grandissimo tifoso del Real Madrid. E di conseguenza, non si è fatto sfuggire l'occasione di commentare su Twitter l'ennesima notte magica dei Blancos al Bernabeu. Il focus però non è tanto sulla partita, quanto sullo scontro ormai...politico tra il Real e il PSG. "E incredibile, sono ancora sotto shock. Che vittoria! La UEFA pensava di poter punire il Real Madrid per la questione Superlega, ma hanno perso! #HalaMadrid". E ogni riferimento al possibile "complotto" con il secondo sorteggio per creare problemi agli spagnoli non sembra per nulla casuale.

MBAPPÈ - Insomma, Embiid ha passato una gran bella serata, anche se fino a fine primo tempo non era poi così felice. O forse sì. Il vantaggio del PSG è infatti arrivato con una rete di Kylian Mbappè, fortemente indiziato di un futuro trasferimento al Real. Trasferimento che per il giocatore dei Sixers...è già cosa fatta. "Mbappè è il miglior calciatore al mondo e non riesco a credere che sarà uno dei nostri l'anno prossimo. La vita è bella!!! #HalaMadrid". La vita poi è diventata ancora migliore con la tripletta di Benzema, che ha spedito il Real ai quarti ed eliminato il PSG e gli sceicchi. Forse convincendo anche Mbappè che se la Champions è il suo obiettivo, Parigi comincia a stargli stretta...