Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La spesa pazza del Wolverhampton: Fabio Silva, il nuovo CR7 pagato 40 milioni, fa…sempre panchina!

La spesa pazza del Wolverhampton: Fabio Silva, il nuovo CR7 pagato 40 milioni, fa…sempre panchina! - immagine 1

Nel 2020 i Wolves hanno acquistato Fabio Silva, versando 40 milioni al Porto. Un colpo in prospettiva, ma abbastanza costoso. E che può creare qualche malumore, se poi il calciatore in questione...è sempre in panchina!

Redazione Il Posticipo

Negli ultimi anni, la tendenza ad acquistare giovani di talento per cifre iperboliche è stata sempre più costante. E poco importa che il Covid-19 abbia creato parecchi problemi economici, alcuni club hanno comunque deciso di investire parecchio su calciatori considerati stelle del prossimo futuro. Come ha fatto il Wolverhampton, che nel 2020 si è portato a casa Fabio Silva, da molti considerato l'erede di Cristiano Ronaldo. Per il portoghese (neanche a dirlo), i Wolves hanno versato 40 milioni nelle casse del Porto. Un colpo in prospettiva, certo, ma abbastanza costoso. E che può creare qualche malumore, se poi il calciatore in questione...finisce costantemente in panchina.

POCO SPAZIO - Eppure, come spiegano i numeri, finisce costantemente così, soprattutto in questa stagione. Fabio Silva è arrivato in Inghilterra con le stigmate del predestinato, ma di spazio per lui nell'undici titolare di Bruno Lage sembra non essercene. Normale, quando davanti c'è un certo Raul Jimenez. Il centravanti portoghese finora ha giocato appena 560 minuti in Premier League e appena quattro presenze da titolare. Per il resto panchine e spezzoni, comprese addirittura comparsate da manciate di secondi che certamente non stimolano il calciatore. E il rendimento generale ovviamente ne risente. Zero marcature in campionato in 22 apparizioni, come è quasi normale che sia quando le presenze sono da uno, tre o cinque minuti…

SCELTA TECNICA - Vero, Fabio Silva è un classe 2002 e con i Wolves c'è un contratto quinquennale, che terminerà nel 2025, quando il giocatore avrà appena 23 anni. Quindi è assai probabile che il centravanti portoghese di tempo e di occasioni per brillare ne avrà eccome. Ma nel frattempo, il club sta vedendo scendere il suo valore e non sfrutta uno degli acquisti più costosi della sua storia. Una situazione che ricorda un po' quelle di Vinicius e Rodrygo, entrambi acquistati dal Real Madrid per 45 milioni di euro, ma che prima di entrare nella prima squadra dei Blancos hanno dovuto fare parecchia panchina e persino un giro al Castilla. In quel caso, però, era un problema di spazio in rosa per gli extracomunitari. Qui al momento...è scelta tecnica. E anche assai costosa.