Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La sfida social di un tifoso dell’Arsenal: “Mesut, se mi rispondi chiamo mio figlio ‘Ozil'”. E il tedesco…accetta

I tifosi farebbero follie per entrare in contatto con i propri idolo e i social network regalano storia inaspettate. Come quella di Mesut Ozil. Il tedesco, in forza all'Arsenal, ha ottenuto che verso luglio un neonato inglese si chiamerà come...

Redazione Il Posticipo

Il calcio, si sa, è una passione. E come tale, a volte supera parecchi confini, compreso quello...della sopportazione altrui. I tifosi farebbero follie per entrare in contatto con i propri idoli, anche se i social network da questo punto di vista stanno rendendo la vita un po' più facile a tutti. Basta il messaggio giusto e il campione del cuore può rispondere. E come racconta il Sun, anche decidere il nome di un bambino. È appena capitato a Mesut Ozil. Il tedesco, in forza all'Arsenal, ha ottenuto che verso luglio un neonato inglese si chiamerà come lui. E non "Mesut", ma direttamente "Ozil".

TWITTER - Tutto merito di Twitter, la piattaforma dove Jack Robinson ha lanciato un messaggio, menzionando proprio Ozil: "Mia moglie aspetta un figlio per luglio, ha detto che se risponderai posso chiamarlo Ozil, non mi deludere". Miracoli della tecnologia e della viralità dei post, perchè il tedesco deve essersi divertito alla richiesta inattesa. E ha risposto, rilanciando. "Affare fatto amico. Non ti ho deluso, ma ora tocca a te. A luglio voglio vedere il certificato di nascita del bambino". Che a questo punto non potrà che chiamarsi Ozil. Forse, per la poca gioia della madre, che probabilmente non si aspettava che il numero 10 dei Gunners rispondesse...

ALTRI ESEMPI - Ma del resto, di storie simili ce ne sono tantissime, anche se non sempre con l'intervento diretto dei protagonisti. Di nomi calcistici, però, ne è pieno il mondo, come dimostra l'impennata dei "Riquelme" negli ultimi vent'anni in Brasile (nonostante El Mudo sia argentino) o la storia di quel genitore che in piena febbre da Russia 2018 ha tentato di chiamare suo figlio "Griezmann Mbappè", ricevendo però un no dalle autorità francesi. E persino peggio ha fatto una coppia dei tifosi del Burnley che, nel 2011, ha dato al proprio figlio come nome tutti i cognomi dell'undici titolare della squadra del cuore: Jensen Jay Alexander Bikey Carlisle Duff Elliot Fox Iwelumo Marney Mears Paterson Thompson Wallace Preston. Insomma, meglio Ozil...