La rivoluzione di Emery: tanta palestra e zero succhi di frutta

L’Arsenal rompe il ghiaccio in Premier, complice anche al rivoluzione di Emery? Il tecnico manda i suoi in palestra e vieta i succhi di frutta.

di Redazione Il Posticipo

L’Arsenal ha ripreso a vincere. Dopo la doppia battuta a vuoto con Chelsea e West Ham i gunners hanno finalmente rotto il ghiaccio nel derby con il West Ham. I primi tre punti hanno allentato le polemiche, già feroci, su Emery che avrebbe, secondo quanto riporta il Mundo Deportivo, cambiato regime alimentare e di attività fisica. Una mini-rivoluzione che sembra portare i suoi frutti. E, a proposito di frutti, sono stati vietati i succhi di frutta. E non solo…

RIGORE – Dopo la vittoria per 3-1 nel derby con il West Ham che ha restituito serenità al gruppo, Emery vara una nuova dieta per i calciatori dell’Arsenal. I calciatori dei gunners, per entrare in pieno regime, dovranno rispettare delle regole abbastanza rigide. Sia dal punto di vista alimentare che fisico.

ALLENAMENTI – Il gioco di Emery è abbastanza dispendioso. E secondo quanto riporta il Mundo Deportivo, l’allenatore avrebbe le idee molto chiare. Allenamenti personalizzati e collettivi. Entrambe le sessioni sarebbero molto più intense rispetto al passato. Sono cambiati i metodi anche in palestra: una serie di esercizi molto più impegnativi sui muscoli per prevenire infortuni ma anche un lavoro più vario studiato per rendere meno noioso il lavoro senza il pallone.

DIETA – Emery presta grande cura all’alimentazione. Banditi succhi di frutta e bevande alcoliche, più qualsiasi forma di cibo spazzatura. I succhi di frutta, in particolare, conterrebbero una grandissima quantità di zucchero. Ecco perché il tecnico ci ha messo la classica croce sopra: i calciatori dell’Arsenal seguiranno una dieta basata su carni bianche cotte al forno o al vapore e una grande quantità di verdure. Qualcosa di molto simile, dunque, all’era Wenger.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy