Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La rivincita di Kepa: torna a parare come sa dopo aver stupito nel… calciare

BELFAST, NORTHERN IRELAND - AUGUST 11: Tammy Abraham of Chelsea embraces teammate Kepa Arrizabalaga after the penalty shoot out in the UEFA Super Cup 2021 match between Chelsea FC and Villarreal CF at the National Football Stadium at Windsor Park on August 11, 2021 in Belfast, Northern Ireland. (Photo by Catherine Ivill/Getty Images)

La vittoria in Supercoppa può essere il primo mattone nella ricostruzione di un rapporto con l'ambiente che sinora lo ha apprezzato più come... calciatore di movimento. 

Redazione Il Posticipo

Il calcio è strano. E il tempo, galantuomo. Nella finale di Coppa Carabao 2019 contro il Manchester City, lo spagnolo compromette il suo rapporto con il Chelsea, quando si rifiuta di lasciare il posto a Caballero alla fine dei minuti di recupero. Una "reazione" che gli è costata carissimo. Il Chelsea perde quella finale e Kepa viene multato dal club per aver disobbedito alle istruzioni del manager Maurizio Sarri. A Belfast, due anni dopo, destini e ruoli si sono invertiti, con Kepa chiamato questa volta, a subentrare. C'è una Supercoppa da vincere ai rigori. E le sue statistiche sono migliori di Mendy. Tuchel rischia e passa alla cassa con gli interessi. Kepa neutralizza il rigore di Albiol e vive una serata da eroe.

LIBERAZIONE - Il ragazzo ha attraversato una fase complicata. Lo scorso anno è andato in enorme difficoltà a metà della stagione sino a perdere fiducia in sé e poi quella di tecnico e compagni. Tutta colpa di qualche errore di troppo. Non è un caso che dopo aver neutralizzato la conclusione di Albiol abbia prima stretto forte il pallone e poi lo abbia calciato lontanissimo, prima di lasciarsi andare a un urlo che ha il sapore della liberazione. Può essere il primo mattone nella ricostruzione di un rapporto con l'ambiente che sinora lo ha apprezzato più come... calciatore di movimento.

CENTRAVANTI - Ultimamente, Kepa aveva fatto notizia quando si era testato come tiratore da fermo. Del resto, i piedi buoni non gli mancano. A dimostrarlo c'è un video postato sui canali social del Chelsea.

Durante una sessione di allenamento, il portiere si è sottoposto alla crossbar challenge, l'esercizio in cui bisogna colpire la traversa il maggior numero di volte consecutive possibili:  otto traverse di seguito. Una scena che ovviamente è diventata virale e che ha lasciato spazio a più di qualche commento da parte dei tifosi. E qualcuno non si è fatto sfuggire l'occasione di punzecchiare il centravanti titolare dei Blues, quel Timo Werner che nella sua prima stagione a Stamford Bridge non ha brillato come ci si aspettava: presto, in quel ruolo, ci sarà Lukaku. Meglio, per Kepa, tornare a fare la differenza in porta.