La rivelazione di France Football: “È da novembre che CR7 vuole il PSG, non ritiene la Juventus alla sua altezza”

Dalla Francia, France Football fa una ricostruzione di un momento molto particolare di questa stagione. Quello in cui, almeno secondo la testata transalpina, il cinque volte Pallone d’Oro ha pensato di lasciare i bianconeri per andarsene…a Parigi. E le sue ansie non si sarebbero ancora calmate…

di Redazione Il Posticipo

Anche a 35 anni compiuti, tutti sognano ancora Cristiano Ronaldo. Tutti i dubbi (pochi, ad essere onesti) che avevano accompagnato il suo arrivo alla Juventus ormai due anni fa si sono disciolti. Il portoghese è un super atleta e la carta di identità non ha alcun impatto sulle sue prestazioni. Normale dunque che tutti i grandi club siano affascinati dalla possibilità di vederlo con la propria maglia. E dalla Francia, France Football fa una ricostruzione di un momento molto particolare di questa stagione. Quello in cui, almeno secondo la testata transalpina, il cinque volte Pallone d’Oro ha pensato di lasciare i bianconeri per andarsene…a Parigi.

NOVEMBRE 2019 – Il periodo in questione è inizio novembre 2019 e coincide con la vittoria in trasferta della Juventus contro la Lokomotiv Mosca. France Football parla di un Ronaldo “frustrato”, anzi, quasi “furioso” per una squadra che non ritiene alla sua altezza. E in quel frangente comincerebbe a formarsi nella sua testa un pensiero, quello di trovare un altro team in cui circondarsi di stelle. Nulla di meglio del PSG, con Neymar e Mbappè. Un posto, aggiungono i transalpini, in cui verrebbe amato e capito e in cui gli verrebbero forniti tutti i mezzi per andare sempre più in alto. Di certo, da quelle parti hanno capito in pieno la psicologia del portoghese…

FUTURO – Che, sempre a sentire FF, “sognava Parigi, la città in cui ha vinto l’europeo nel 2016, un Parco dei Principi pieno di suoi connazionali, di giocare con Mbappè, che adora”. E se nella sua stanza ci fosse stato Al-Khelaifi, aggiungono, avrebbe firmato un contratto immediatamente. Poi però, ovviamente, non se n’è fatto nulla. Colpa del Covid-19, che però non avrebbe placato le ansie di Cristiano Ronaldo. “Dal suo entourage ritengono probabile una sua partenza. Torino non è Madrid, non è la Premier League. Il club potrebbe essere grande, ma la squadra non è all’altezza”. E si chiude con una chiosa che tiene vivo il sogno del PSG e che può far tremare i polsi ai tifosi della Juventus: “CR7 non è infelice lì. Ma non è neanche felice…”. Fantacalcio? Chi vivrà vedrà…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy