Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La rivelazione di Ferdinand: “Ero molto inc***ato per il modo in cui lo United mi ha mandato via…”

La rivelazione di Ferdinand: “Ero molto inc***ato per il modo in cui lo United mi ha mandato via…” - immagine 1

Il caso del mancato saluto a Lingard scuote il Manchester United. Ma alcuni grandi ex come Ferdinand e Gary Neville spiegano che dalle parti di Old Trafford la mancata riconoscenza per chi ha dato tantissimo...è la norma!

Redazione Il Posticipo

Dopo una stagione che definire complicata è poco, il Manchester United ha bisogno di calma e di evitare come la peste le polemiche. Ma evidentemente i Red Devils le attraggono, perchè anche ora che ormai l'obiettivo Champions League è andato e c'è anche da stare attenti a non scivolare in Conference, non mancano le questioni che scatenano i tifosi e i tabloid. Una delle ultime è quella che riguarda Jesse Lingard, a cui non è stato rinnovato il contratto e che non ha avuto neanche la possibilità di giocare un ultimo match a Old Trafford per salutare i tifosi. Quella che è stata percepita come mancata riconoscenza da parte del club è ora sotto esame.

FERDINAND - A prendere la parola, nel suo seguitissimo podcast Vibe with FIVE è Rio Ferdinand, uno che può parlare con cognizione di causa. Beh, l'ex difensore spiega che in fondo si aspettava una situazione del genere, perchè il club non sembra molto abituato a concedere passerelle a chi se ne va, anzi... "Penso che lo United sia una delle peggiori squadre al riguardo. All'estero vedi calciatori che hanno donato anni di carriera a un club andarsene dopo addii che sono giustamente fenomenali. Ma non è qualcosa che si fa allo United. Non dico che da calciatore senti di meritartelo, ma dopo aver dato tanto è un qualcosa di bello. Ma succede che non vada così, io ero molto inc***ato per come mi hanno detto che sarei andato via, anche se ora mi è passata".

NEVILLE - Insomma, se è successo a uno come Ferdinand, è quasi la norma che Lingard sia stato salutato senza troppi fronzoli. Ed è anche l'idea di un altro grande ex, Gary Neville. Parlando al suo podcast, l'ex difensore ha preso come esempio due capitani dello United che non hanno ricevuto il saluto di Old Trafford. "Lingard è stato tanto al club e ha fatto un buon lavoro, ma ho visto gente come Bryan Robson e Steve Bruce non giocare le loro ultime partite con lo United e non ricevere un addio come si deve. E parliamo di due grandi capitani, uno dei quali forse è stato il migliore di sempre. Quindi, se loro non hanno avuto un addio come meritavano, non capisco perchè avrebbe dovuto avercelo Lingard". Non esattamente il modo migliore per stemperare le polemiche...