Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La rivelazione del fratello di Rashford: l’attaccante dona soldi a bambini e senzatetto mentre è in giro per Manchester

(Photo by Sascha Steinbach/Pool via Getty Images)

L’attaccante del Manchester United è stato nominato MBE direttamente da Sua Maestà la Regina Elisabetta per il suo impegno nei confronti dei bambini delle fasce più deboli durante la pandemia. Ma questo non gli basta, quindi Rashford...scende...

Redazione Il Posticipo

MBE, Membro dell’Impero Britannico. Un’onorificenza che sembra una vestigia del passato, ma che può scrivere il futuro di molti. Soprattutto se a riceverla è Marcus Rashford. L’attaccante del Manchester United è stato nominato MBE direttamente da Sua Maestà la Regina Elisabetta per il suo impegno nei confronti dei bambini delle fasce più deboli durante la pandemia. La sua idea di fare lobby sul governo Johnson affinchè venissero garantiti pasti gratuiti alle famiglie in difficoltà è stata apprezzatissima. Ma quella di esporsi pubblicamente non è l'unica cosa che il calciatore della nazionale inglese fa per i meno fortunati. Molte delle sue azioni passano inosservate, anche se ora, grazie all'intervento di suo fratello, qualcosa di nuovo si sa...

DONAZIONI - Parlando con il Wall Street Journal, Dwaine Maynard, fratello dell'attaccante dello United, ha raccontato qualche retroscena riguardo l'impegno di Rashford per aiutare chi sta peggio. E ha spiegato che spesso e volentieri il numero 10 dei Red Devils...scende in campo in prima persona. Come? Girando con la sua macchina per le strade di Manchester e donando soldi direttamente a chi ne ha bisogno, in particolare a bambini e a senza tetto. Un qualcosa che, a ben vedere, è anche abbastanza pericoloso. E infatti Dwaine racconta di aver detto più volte a Marcus che forse c'erano modi più tranquilli di contribuire: "Non è il massimo della sicurezza per te fermare la macchina e fare questa cosa". Ma il centravanti questi problemi, evidentemente, non se li è mai posti.

 . (Photo by Clive Brunskill/Getty Images)

IDOLO - E alla fine ha ragione lui, anche secondo l'opinione pubblica britannica. Quando è stata annunciata la sua onorificenza da parte della Regina, tantissimi colleghi e addetti ai lavori hanno sottolineato quanto Rashford sia straordinario dentro e fuori dal campo, con qualcuno che ha addirittura proposto di dargli la fascia di capitano della nazionale proprio in virtù del suo impegno sociale. Anche i tifosi di tutte le squadre inglesi gli hanno tributato tantissimi applausi e a Manchester è spuntato un murales a lui dedicato. Si è dunque creata una situazione per cui, se l'attaccante scendesse in politica, prenderebbe parecchi voti. Di certo, da quanto racconta un sondaggio recentemente riportato dal Times, farebbe meglio di Boris Johnson. Il che, evidentemente, non è poco...

Potresti esserti perso