La ripresa tragicomica di Diekmeier: aspetta due mesi per tornare in campo…e vede rosso dopo quattro minuti

Tanto tempo per tornare in campo e poi…uscire dal terreno di gioco dopo quattro minuti. Paradossi della ripresa, con le squadre tedesche di Bundesliga e Zweite Bundesliga di nuovo sul terreno di gioco. Il difensore del Sandhausen diventa così il primo calciatore espulso in Germania dopo il lockdown!

di Redazione Il Posticipo

Tanto tempo per tornare in campo e poi…uscire dal terreno di gioco dopo quattro minuti. Paradossi della ripresa, con le squadre tedesche di Bundesliga e Zweite Bundesliga di nuovo sul terreno di gioco dopo due mesi dallo stop globale causa coronavirus. Il programma del weekend tedesco, al centro degli sguardi interessati del mondo del calcio (ma non solo), è cominciato con le partite della serie cadetta. Dunque, i calciatori di Bochum, Hedenheim, Erzgebirge Aue, Sandhausen, Jahn Regensburg, Holstein Kiel, Karlsruher e Darmstadt sono stati i primi a poter riprendere la loro attività, con il calcio di inizio dei match previsto alle 13.

ROSSO – Per qualcuno, però, la gioia di tornare a giocare è durata davvero poco. Quattro giri di lancetta, giusto il tempo per commettere un fallo da ultimo uomo nella propria area di rigore e vedersi sventolare in faccia il primo cartellino rosso tirato fuori in Germania dopo il secondo via alle competizioni. Protagonista, ovviamente in negativo, è Dennis Diekmeier, terzino del Sandhausen, che evidentemente non è riuscito a togliersi immediatamente di dosso la ruggine dei due mesi di stop. Dopo aver toccato il pallone per una sola volta, come spiega Sportbible, il calciatore ha calcolato male i tempi di un intervento e ha abbattuto un avversario nei suoi sedici metri.

SCONFITTA – Rosso, calcio di rigore e vantaggio per i padroni di casa dell’Erzgebirge Aue, con Dimitrij Nazarov che si prende la gioia di essere il primo calciatore a festeggiare un gol dopo il lockdown. Un errore, quello di Diekmeier, che costa caro agli ospiti. Il Sandhausen, in dieci per tutto il resto del match, non è riuscito ad opporsi agli avversari e ha così perso la prima partita della seconda parte di stagione di Zweite Bundesliga per 3-1, rischiando ora di essere risucchiato in zona retrocessione. Ma quello che rimarrà per sempre impresso di questa partita, ovviamente, è il rosso al difensore. Che ha aspettato tanto per poter giocare di nuovo, ma che è rimasto in campo troppo poco per goderselo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy