La rinascita di Ocampos: da scartato in Italia al mirino del Bayern Monaco

La rinascita di Ocampos: da scartato in Italia al mirino del Bayern Monaco

La rinascita di Ocampos. L’attaccante del Siviglia di Lopetegui si è trasformato da anatroccolo in cigno di mercato. Un gioiellino sgrezzato e, allo status quo, di assoluto valore.

di Redazione Il Posticipo

La rinascita di Ocampos. Un talento incapace di esprimersi in serie A e valorizzatosi altrove. L’attaccante del Siviglia di Lopetegui si è trasformato da anatroccolo in cigno di mercato. Un gioiellino sgrezzato e, allo status quo, di assoluto valore.

CAPOCANNONIERE –  Ocampos, senza troppi rimpianti, ha lasciato l’Italia e poi l’impronta nel campionato spagnolo. In questa stagione ha realizzato 12 reti in 29 presenze. Al suo attivo, anche tre assist. Prestazioni di altissimo livello che, legate anche al titolo, allo status quo, di capocannoniere di Europa League hanno contribuito a far lievitare il suo cartellino che goal.com stima in 60 milioni di euro. E ha già qualche top club interessato alle sue prestazioni.

TRASFORMAZIONE – In pochi ci avrebbero scommesso. Specialmente Milan e Genoa. In rossonero, Ocampos non è mai riuscito a trovare la via della rete al netto di dodici presenze. Un po’ meglio, ma non abbastanza, con il Genoa. In Liguria il suo score non è esaltante. Tre reti in quattordici presenze. In Spagna, dove ha cambiato anche il ruolo, trasformandosi in esterno, è tutto diverso. Non è l’unico, fra l’altro, ad aver trovato una seconda chance a Siviglia sfruttandola a pieno. Prima di lui, Banega. E anche Suso, altro ex rossonero, sembra aver ritrovato smalto.

PROMESSA – L’evoluzione di Ocampos stupisce, ma sino a un certo punto. Ai tempi del River Plate era considerato uno dei migliori talenti sudamericane. Giocate e personalità, però sembravano smarrite nel viaggio in Europa. Forse aveva solamente sbagliato paese, considerando che nel Siviglia ha segnato di destro, sinistro e anche di testa, sfruttando doti tecniche e atletiche che gli si riconoscevano in Italia. Sull’ex rossonero, adesso, ci sarebbe il Bayern Monaco, pronto a staccare l’assegno per la clausola di rescissione.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy