Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La resa di José Ángel dopo la manita del Camp Nou: “Quando Messi è in giornata ti senti impotente e ti arrabbi”

(Photo by Alex Caparros/Getty Images)

Il Barcellona ha rifilato una manita all'Eibar trascinato da uno strepitoso Lionel Messi. Al fischio finale l'avversario di turno, l'ex romanista José Ángel ha rivelato tutta la sua frustrazione al termine di un pomeriggio decisamente complicato...

Redazione Il Posticipo

Un poker, una manita e un pomeriggio da dimenticare. Il Barcellona ha battuto l'Eibar 5-0 trascinato dal capitano Lionel Messi: l'argentino ha realizzato quattro reti regalando alla sua squadra tre punti fondamentali nella corsa al titolo nella Liga, complice la sconfitta del Real Madrid sul campo del Levante (1-0). L'Eibar è andato sotto 3-0 alla fine del primo tempo, nella ripresa i blaugrana hanno chiuso il discorso sotto gli occhi dell'ex romanista José Ángel.

IMPOTENZA - Quattro volte Lionel Messi e una volta Arthur: la squadra di Quique Setién ha fatto girare la testa all'Eibar che resta fermo a 24 punti in 24 giornate con solamente 2 punti di vantaggio sulla zona retrocessione, ma con una gara da recuperare rispetto al Maiorca terzultimo. Niente è compromesso in chiave salvezza, ma la sconfitta del Camp Nou rischia di lasciare parecchie scorie nello spogliatoio di José Luis Mendilibar. Messi si è confermato la bestia nera degli avversari (19 gol in 12 partite). Al fischio finale l'ex giallorosso José Ángel oggi all'Eibar è apparso rassegnato: "Sapevamo che era un campo difficile. Quando Messi è in giornata e gioca a questi livelli è difficile. Ti senti impotente, questa cosa ti fa arrabbiare, ma le cose stanno così. In un certi momenti siamo stati in partita e abbiamo provato a infastidirli". L'Eibar ci ha provato, ma è stato punito dal Barça per tre volte nel primo tempo da uno strepitoso Messi (14', 37' e 40'), la Pulce si è ripetuta nella ripresa (87') e Arhur ha segnato la quinta rete (89').

STESSO FILM - José Ángel è sembrato particolarmente scoraggiato al fischio finale: "È un peccato, si è ripetuto il film di quasi tutte le partite dell'Eibar contro il Barça. Ogni volta che arriviamo al Camp Nou, succede sempre la stessa cosa. Il Barça ha flash di altissima qualità. È la squadra migliore al mondo. Quando accelerano palla al piede e arrivano in area, c'è poco da fare". L'ex giallorosso si è arreso di fronte all'evidenza: "Non siamo al loro livello e lo sappiamo, ma nessuno di noi vuole perdere. Messi ha segnato quattro gol, se non avesse giocato avremmo perso 1-0. Dobbiamo ripartire dalle cose positive certi di aver più fortuna quando sfideremo squadre del nostro livello". Insomma, José Ángel prova a guardare il bicchiere mezzo pieno dopo una pessima giornata.