Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La regola del gol in trasferta destinata a cambiare: segnare ai supplementari fuori casa non varrà più doppio

Da quello che si dice in Inghilterra, la regola del gol in trasferta sembra destinata a cambiare: i gol segnati fuori casa ai supplementari non varranno più doppio.

Redazione Il Posticipo

Quante partite, già dai tempi delle vecchie Coppa dei Campioni e Coppa UEFA e non solo sono state decise da un pareggio e dalla regola del gol in trasferta? Molte e molti tifosi hanno già in mente (almeno) un paio di occasioni in cui avrebbe fatto comodo che quella regola fosse stata abolita molti anni prima. Ma la notizia che arriva dall'Inghilterra potrebbe dare speranza e allo stesso tempo mettere un po' di paura ai tifosi (perché la memoria è un po' più pigra quando si tratta di ricordare occasioni in cui ne si è beneficiato). La regola del gol in trasferta sembra destinata a cambiare: i gol segnati fuori casa ai supplementari non varranno più doppio.

LA REGOLA - Stando a quanto rivelato dal Sun, la UEFA starebbe lavorando a una modifica di questa regola. È vero che un gol segnato su un campo ostico ha un maggior valore anche emotivo ma nel momento in cui, alla fine dei tempi regolamentari si è ancora in stallo, il gol in trasferta nei supplementari  di Champions, Europa e Conference League varrà come un normalissimo gol. Secondo il tabloid inglese, il provvedimento potrebbe essere approvato già questo venerdì, nell'ambito della riunione del comitato per le competizioni UEFA. Se il provvedimento dovesse passare potrebbe essere un'altra svolta epocale per il regolamento dopo l'introduzione del VAR.

 (Photo by Catherine Ivill/Getty Images)

NOVITÀ - Fino a questo momento, chiaramente, in caso di pareggio nel risultato complessivo di una partita tra andata e ritorno, passava il turno la squadra che banalmente aveva segnato più gol in trasferta. Questo non cambierà. La differenza sostanziale, però, riguarda quei casi in cui al 180', il secondo triplice fischio dell'arbitro, darà simbolicamente il via a una terza mini gara, quella dei supplementari, in un ipotetico campo neutro. Chiunque segni, 1 gol vale 1. Nel caso in cui nessuna delle due squadre dovesse segnare nei tempi supplementari, il rituale non cambierà e si andrà come di consueto tutti a calciare dagli 11 metri. Un modo per non favorire troppo chi si ritrova a giocare i supplementari in trasferta, con la consapevolezza che una eventuale rete varrebbe doppio...