Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La provocazione di Terim al presidente del Galatasaray: “Escluso Muslera, potete vendermi tutti”

Il coronavirus lo ha colpito, ma non ha certo scalfito lo spirito di Fatih Terim. L'Imperatore è saldamente alla guida del Galatasaray, nonostante in questa stagione i giallorossi di Istanbul non stiano vivendo un'annata memorabile. E se lo...

Redazione Il Posticipo

Il coronavirus lo ha colpito, gli ha fatto vivere qualche settimana non proprio buona, ma non ha certo scalfito lo spirito di Fatih Terim. L'Imperatore, tecnico che in Italia ha diretto Milan e Fiorentina, è saldamente alla guida del Galatasaray, nonostante in questa stagione i giallorossi di Istanbul non stiano vivendo un'annata memorabile. La squadra di Falcao e Seri ha perso contro il Trabzonspor e a quattro turni dalla fine della Super Lig non ha praticamente più possibilità di vincere il campionato. Anche perchè per farlo...dovrebbero crollare tre avversarie: i concittadini dell'Istanbul Basaksehir, proprio il Trabzonspor e la sorpresa del torneo, il Sivasspor.

PROVOCAZIONE - Considerando che il Gala non va così male dalla stagione 2016/17, conclusa al quarto posto, non molto di cui essere felici. E poco importa che i rivali storici del Fenerbahce e del Besiktas siano nella stessa identica situazione, dalle parti del Bosforo non sembra valere il concetto di "mal comune, mezzo gaudio". Eppure l'Imperatore non si lascia abbattere e risponde alle critiche...prendendosela con i suoi calciatori. E come riporta la testata turca Aksam, quando il presidente Mustafa Cengiz lo ha convocato in sede per una riunione riguardo i risultati non buoni di questa stagione, ha risposto con una provocazione: "Escluso Muslera, potete vendermi tutti".

DELUDENTI - Una bella dimostrazione di fiducia nel portiere ex-Lazio, che tra l'altro rimarrà fermo a lungo dopo essersi rotto tibia e perone nel match di metà giugno contro il Rizerspor. Ma anche, se non soprattutto, un atto di accusa nei confronti del resto della rosa, che evidentemente non sta facendo quello che Terim chiede ai suoi. Complicato che il presidente prenda in parola il suo tecnico, considerando che sotto contratto ci sono calciatori con contratti pesanti come El Tigre Falcao, attualmente anche lui ai box per un problema al polpaccio. E sembra più facile che a salutare, e sarebbe la quarta volta, possa essere il leggendario allenatore turco. Che in ogni caso potrebbe non aver problemi a trovare una collocazione, anche solo considerando che lo stadio della capolista...è intitolato a lui!