Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La proposta shock del candidato Benedito: se vince le elezioni, il Barça rischia di non giocare al Camp Nou per tre anni!

(Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Agustí Benedito ha ufficializzato la sua candidatura e ha spiegato che se verrà eletto presidente...il Barça rischia di non giocare al Camp Nou per circa tre anni. L'idea del candidato è costruire da zero il nuovo Camp Nou, sfruttando magari...

Redazione Il Posticipo

Le elezioni per la presidenza del Barcellona si avvicinano e le candidature, finora solo ufficiose, stanno diventando sempre più ufficiali e concrete. E ognuno cerca a modo suo di attrarre consenso e di far immaginare ai soci il Barcellona del futuro. L'ex presidente Laporta è andato sul sicuro, pubblicizzando anche a Madrid la sua candidatura con un manifesto enorme di fronte al Santiago Bernabeu. Victor Font ha invece promesso ai soci che la sua elezione porterebbe in panchina Xavi, per un ritorno allo spirito del Barça del Triplete. E poi ci sono altri candidati che utilizzano metodi perlomeno particolari per farsi notare. Vilajoana ha spiegato che "se Messi vuole andarsene noi non lo impediremo", ma si può fare...di peggio.

NUOVO CAMP NOU - E la proposta shock arriva da Agustí Benedito, che come spiega MundoDeportivo ha ufficializzato la sua candidatura e ha spiegato che se verrà eletto presidente...il Barça rischia di non giocare al Camp Nou per circa tre anni. Beh, non è proprio questo il senso, ma di certo il risultato del suo programma. Benedito ha spiegato che, in caso di vittoria, bloccherà il progetto Espai Barça, che prevede una ristrutturazione del leggendario impianto catalano fatta per tappe, permettendo alla squadra di continuare a giocare nello stadio di casa. L'idea del candidato è invece quella di costruire da zero il nuovo Camp Nou, sfruttando magari lo spazio di quello esistente e...sfrattando di fatto i blaugrana per il periodo necessario alla costruzione. Dove potrebbe giocare quindi il Barça, in caso Benedito dovesse vincere le elezioni?

 (Photo by Alex Caparros/Getty Images)

DUE SOLUZIONI - Le soluzioni proposte sono due. La prima è l'Estadio olimpico Lluís Companys, meglio conosciuto come Montjuïc, ristrutturato per le Olimpiadi di Barcellona del 1992 e fino al 2009 casa dei cugini dell'Espanyol. Un'idea che potrebbe non piacere ai puristi, ma che almeno permetterebbe di non perdere gli incassi, considerando che prima o poi si tornerà a giocare con il pubblico e che l'impianto sulle colline cittadine ha una capienza di 55mila persone circa. L'altra soluzione, che certamente può essere più apprezzata, è quella di giocare alla Ciutat Esportiva, un po' come sta facendo ora il Real che scende in campo al Di Stefano. Peccato che i Blancos dovrebbero tornare al Bernabeu in tempi ragionevoli, mentre tre anni nel campo...delle giovanili, con un afflusso minimo di pubblico, potrebbero essere non troppo graditi ai tifosi. E alle casse del club catalano, che già ora sono in una situazione precaria...