Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La…proposta del portiere del Troyes a Neymar: “Se ti paro il rigore divento famoso, dimmi almeno dove tiri”

La…proposta del portiere del Troyes a Neymar: “Se ti paro il rigore divento famoso, dimmi almeno dove tiri” - immagine 1

L'idea di potersi confrontare con un fenomeno e fare anche bene può rappresentare un momento di eccellenza nella carriera di qualcuno. Proprio come racconta la storia di Jessy Moulin, portiere del Troyes.

Redazione Il Posticipo

I calciatori sono ricchi e famosi, ma ce ne sono alcuni che lo sono decisamente più di altri. E quando si incontrano due squadre della stessa serie ma di caratura molto diversa, può succedere che in campo ci siano stelle del pallone che affrontano...emeriti sconosciuti. A chi è a un livello molto più basso dei Messi e dei Cristiano Ronaldo, incontrarli sul terreno di gioco rischia di fare lo stesso effetto che farebbe...a un semplice tifoso. E l'idea di potersi confrontare con un fenomeno e fare anche bene può rappresentare un momento di eccellenza nella carriera di qualcuno. Proprio come racconta la storia di Jessy Moulin, portiere del Troyes.

RIGORE - Il club transalpino ha sfidato il Paris Saint-Germain (già campione) nell'ultimo weekend di Ligue 1, portando a casa anche un buon 2-2 dal Parco dei Principi. In realtà i capitolini erano andati sul 2-0, salvo farsi poi recuperare. E proprio alla seconda rete del PSG è legata la storia dell'estremo difensore, raccontata da LeParisien. Quando l'arbitro al minuto 23 ha concesso un rigore ai padroni di casa, Moulin ha preso il pallone e lo ha consegnato direttamente a Neymar, causandogli...risate incontrollate. Cosa gli ha detto? Lo ha raccontato lui stesso: "Ney, se paro questo rigore divento famoso. Per favore, dimmi almeno da che lato lo tiri. Ci sono mio padre, mia, madre, i miei fratelli e mia moglie che mi stanno guardando. Mi piacerebbe renderli orgogliosi di me". Il tutto con ampi gesti, mostrando a O Ney il punto dello stadio da cui la sua famiglia assisteva alla partita.

CONTROPROPOSTA - E il brasiliano? Si è divertito molto, facendo a Moulin una...controproposta. "Tu dimmi da che lato ti butti e io ti dico da che lato tiro". E questo il portiere...non lo poteva fare. "Gli ho detto di no, ma ci siamo fatti molte risate, è stato un bel momento". Alla fine Moulin resta fermo, immaginando che O Ney avrebbe tentato il cucchiaio. Ma il verdeoro calcia di lato, segnando il 2-0. Il che comunque non ha impedito ai due di salutarsi sorridendo a fine partita. Per la gioia del portiere: "A inizio partita ho detto a me stesso: 'Jessy, guarda dove sei'. A tutti i calciatori del mondo piacerebbe giocare almeno una volta nella vita contro Messi, Neymar e Mbappé. Sono momenti incredibili, che devi saper apprezzare". Figurarsi se...avesse parato il rigore!