La promessa del duo Rosaud-Minguella: se eletti Mbappé al Barcellona….

Emili Rosaud, ex vicepresidente di Bartomeu, presenta il suo prossimo vice che fa qualche nome in chiave mercato. Nomi modesti come… Mbappé, Neymar e… Messi.

di Redazione Il Posticipo

A Barcellona non aspettano altro che la fine del 2020. Oltre alle tragedia legata alla pandemia, il club catalano sta vivendo uno dei periodi più bui della sua storia. E nel frattempo, come se non bastasse, le elezioni presidenziali mettono in moto un turbine mediatico che non è facilissimo da gestire. Emili Rosaud, ex vicepresidente di Bartomeu, presenta il suo prossimo vice che fa qualche nome in chiave mercato. E le promesse non mancano: Mbappé, Håland, Neymar e… Messi.

PRESENTAZIONE – Come riporta il Mundo Deportivo, Rosaud esordisce presentando quello che, in caso di elezione, sarà il suo vicepresidente: “È un orgoglio presentare Josep Maria Minguella, che ho conosciuto qualche mese fa. C’è un’ottima chimica tra di noi. Ha un cuore da vero tifoso del Barça, ci ha portato Maradona, Rivaldo, Messi, recentemente  Ansu Fati“. E il diretto interessato innesta subito le marce altissime: “Mi assumerò la responsabilità della gestione sportiva, che deve essere la chiave per la rinascita del Barça” ed è proprio su questo punto che i giornalisti presenti si sbizzarriscono con le domande. E le risposte non fanno prigionieri.

LISBON, PORTUGAL – AUGUST 23: Kylian Mbappe of Paris Saint-Germain gestures during the UEFA Champions League Final match between Paris Saint-Germain and Bayern Munich at Estadio do Sport Lisboa e Benfica on August 23, 2020 in Lisbon, Portugal. (Photo by Matt Childs/Pool via Getty Images)

MERCATO – Minguella non ha escluso gli acquisti di Håland o Mbappé. Le conoscenze non gli mancano. “A livello personale ho parlato con Raiola e ho esattamente tutti i dati. Serve comunque l’approvazione del direttore sportivo. Era evidente che doveva uscire il nome di Mbappé, un nome che è stato messo sul tavolo quando Neymar è andato via. Mbappé è una delle nostre opzioni. E abbiamo già preso contatti”. La porta resta aperta anche per Neymar:”È un giocatore che porta visibilità, sponsor, se fosse libero da qui un anno, proveremmo a ingaggiarlo. È un gran nome, ma abbiamo bisogno di grandi giocatori“. E su Messi? “Leo è felice a Barcellona, ​​ma come ogni atleta d’élite vuole vincere, e vincere sempre. Vuole avere la possibilità di continuare a vincere e si ribella quando non ci riesce“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy