calcio

La Premier si prepara alla rivoluzione: sinora solo cinque squadre effettuavano le 5 sostituzioni

La Premier si prepara alla rivoluzione: sinora solo cinque squadre effettuavano le 5 sostituzioni - immagine 1
Manchester United, Liverpool, Brighton, Bournemouth e Norwich hanno utilizzato cinque sostituzioni nella maggior parte delle loro partite, mentre nove club lo hanno fatto una volta.

Redazione Il Posticipo

La Premier si prepara alla... rivoluzione. Anche in Inghilterra ci sarà la possibilità di operare cinque sostituzioni. Sposato dunque il "lodo" Klopp, sostenuto anche da Guridiola. I tecnici di Liverpool e City, arrivati in fondo a quasi tutte le competizioni, hanno sempre chiesto a gran voce la possibilità di ruotare gli uomini. Negata dalla Premier per non privilegiare chi aveva rose più ampie rispetto alla concorrenza. Adesso il "consiglio" è diventato regola. E la BBC ha pubblicato uno studio su come potrebbe cambiare la Premier.

SCELTE

Il primo fattore che salta agli occhi è legato alle scelte. Le sostituzioni sono state apportate il 35% delle volte con una squadra in vantaggio, il 37% con una squadra dietro e solo il 28% delle volte quando i punteggi erano in parità. Solo cinque squadre (Manchester United, Liverpool, Brighton, Bournemouth e Norwich) hanno utilizzato cinque sostituzioni nella maggior parte delle loro partite, mentre nove club hanno attinto al questa possibilità solo una volta. Poi c'è il caso estremo. Non avere abbastanza giocatori. Lo Sheffield United, non era nemmeno riusciti a trovarne nove in panchina per alcune partite. Peggio ha fatto il Burnley: 2,01 sostituzioni a partita quando ne erano consentiti tre, 1,8 quando ne erano disponibili cinque.

ROTAZIONE

Ruotare non ha fatto differenza, hanno comunque perso tutte e nove le partite. Per quanto riguarda il tempo medio della prima sostituzione, il tempo medio della prima sostituzione variava notevolmente tra 48 minuti per l'Everton (in gran parte a causa di quattro infortuni nel primo tempo) e 70 minuti per il West Ham. Quando erano disponibili solo tre sostituti, del resto, gli allenatori avevano meno probabilità o poca voglia  di effettuare un cambio anticipato.

FILOSOFIA

Resta da dirimete il concetto di qualità. Appare evidente che i "migliori" 20 giocatori del Liverpool o del Manchester City rispetto ai "migliori" 20, ad esempio, di Crystal Palace o Brentford, allarghino la forbice ma non è affatto da escludere che Liverpool e City battano comunque la maggior parte delle squadre più deboli quindi avere una panchina ancora più forte non farà molta differenza per il risultato.  Molto più interessante sarà capire la gestione. Mentre Klopp apporta molti cambiamenti, spesso con 30 minuti ancora da giocare, Guardiola tende ad apportare più modifiche alla sua formazione di partenza da una partita all'altra e a operare meno sostituzioni durante le partite.