Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La pesante eredità di Sergio Ramos: resta senza padrone il 15 del Gran Capitan perchè…non lo vuole nessuno!

La pesante eredità di Sergio Ramos: resta senza padrone il 15 del Gran Capitan perchè…non lo vuole nessuno!

Ogni giocatore ha scelto la sua maglia preferita e se la porta (o cerca di farlo) anche quando cambia squadra e in nazionale. Ma nella rosa della Spagna c'è un numero...che non vuole nessuno!

Redazione Il Posticipo

Da quando nel calcio non c'è più la classica numerazione da 1 a 11, ogni giocatore ha scelto la sua maglia preferita e se la porta (o cerca di farlo) anche quando cambia squadra e in nazionale. Dunque, nella lista di Mancini, Stefano Sensi tiene il suo 12 anche se non è un portiere, Bonucci ha il suo inseparabile 19, Florenzi approfitta dell'allargamento a 26 convocati e prende il classico 24, mentre Donnarumma, non potendo arrivare a 99, è costretto ad accontentarsi del 21. E anche altrove succede qualcosa di simile. Il 7 del Portogallo non può essere nessuno se non Cristiano Ronaldo, Alexander-Arnold divide il suo 66 per tre e opta per il 22 dell'Inghilterra e in Spagna...si lascia una casella vuota, perchè c'è un numero che non vuole nessuno.

IL 15 - Neanche a dirlo, è il 15 di Sergio Ramos. Il Gran Capitan al Real Madrid ha il 4, ma quando gioca con le Furie Rosse ha quasi sempre utilizzato lo stesso numero, ma soprattutto lo ha fatto in Sudafrica, quando la Spagna ha vinto il mondiale, e agli Europei 2008 e 2012, anche quelli portati a casa dagli iberici. Dunque, il 15 è un'istituzione e c'era parecchia curiosità su chi avrebbe deciso di prendersi l'eredità di Ramos, che Luis Enrique ha deciso di lasciare a casa, causando parecchie polemiche e attirando accuse di antimadridismo. Ma in pochi avevano considerato che l'asturiano, a differenza degli altri CT che hanno sfruttato a pieno la possibilità di convocare 26 calciatori invece dei soliti 23, ha preferito chiamarne soltanto 24.

 (Photo by Pablo Blazquez Dominguez/Getty Images)

CAPITANO - E quindi nella numerazione ci saranno due buchi. Uno è il 25, che...non è servito, l'altro è proprio il 15. I difensori centrali a disposizione di Luis Enrique hanno evitato accuratamente di prendersi la responsabilità del numero del Gran Capitan. Il nuovo arrivato Laporte che si è preso il 24, il vincitore dell'Europa League Pau Torres ha optato per il 4, Diego Llorente ha scelto il 3 lasciato libero di Piquè e Eric Garcia, fresco di trasferimento (anzi, di ritorno) al Barcellona, indosserà il 12. Un segnale di quanto l'esclusione di Sergio Ramos sia significativa per la nazionale spagnola. E anche la fascia di capitano, ovviamente, cambia proprietario e finisce sul braccio di Sergi Busquets. Così, dopo oltre vent'anni di Butragueño, Hierro, Raul, Casillas e Ramos, a guidare la Spagna sarà un calciatore catalano e del Barça. Un altro segnale della...demadridizzazione delle Furie Rosse.