Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La parata…dei rimpianti? Liverpool prepara i festeggiamenti, si faranno anche perdendo Premier e Champions!

La parata…dei rimpianti? Liverpool prepara i festeggiamenti, si faranno anche perdendo Premier e Champions! - immagine 1

Comunque vada...sarà un successo. Beh, non proprio, perchè perdere non piace a nessuno. Ma nonostante questo, a Liverpool domenica 29 maggio si potrebbe comunque festeggiare. Cosa? Beh, questo è tutto da vedersi...

Redazione Il Posticipo

Comunque vada...sarà un successo. Beh, non proprio, perchè perdere non piace a nessuno. Ma nonostante questo, a Liverpool domenica 29 maggio si potrebbe comunque festeggiare. Cosa? Beh, questo è tutto da vedersi, perchè in teoria i Reds sono ancora in corsa per vincere tutto. Assieme alla FA Cup appena conquistata e alla League Cup già portata a casa da mesi, in bacheca potrebbero entrare anche la Premier League e la Champions. Non che sia semplicissimo, considerando che in campionato c'è davanti il City e che in Europa la finale è con un Real Madrid che arriva sulle ali dell'entusiasmo. Il Quadruple, insomma, è più lontano che vicino, ma c'è da giurare che Klopp e i suoi si accontenterebbero anche di una sola altra vittoria.

PARATA - E se invece i Reds perdessero entrambi i trofei? Nessun problema, la festa si farà comunque, per onorare la vittoria delle due coppe nazionali. Lo spiega il DailyMail, segnalando che il sindaco di Liverpool, Joanne Anderson, ha già invitato il club a organizzare una parata, anche in preparazione della prossima stagione, che vedrà Klopp ancora saldamente al comando dopo il rinnovo di contratto fino al 2026 appena firmato. Dunque, si studia già il percorso, che sarà identico a quello della parata del 2019 dopo la vittoria della Champions League contro il Tottenham, e si prepara il pullman scoperto. Il tutto, ovviamente, in barba alla scaramanzia, considerando che ci sono un ultimo turno di campionato e una finale ancora da disputare.

COME IL 2001? - Una storia che apre anche un dibattito: in caso di sconfitta a Parigi e di secondo posto, la stagione del Liverpool andrebbe comunque considerata come positiva? Certo, la FA Cup mancava da parecchio in bacheca, ma le due coppe nazionali potrebbero non bastare a mitigare la delusione per un risultato storico come il Quadruple, sognato ma non ottenuto. Tutto ovviamente cambierebbe in caso di vittoria in Champions League, con i Reds che andrebbero a eguagliare (anzi, migliorare) la stellare stagione 2000/01, quella valsa il Pallone d'Oro a Michael Owen, in cui il Liverpool ha vinto le due coppe nazionali e anche la Coppa UEFA, battendo in finale l'Alaves. Allora sì che ci sarebbe qualcosa da festeggiare. Altrimenti, il 29 maggio si potrebbe assistere alla...parata dei rimpianti.