La notte più nera della Germania: sconfitta storica, la seconda peggiore di sempre

La Spagna travolge i tedeschi e si qualifica alle Final Four di Nations League. Una notte che Löw e chi è sceso in campo ricorderà per tutta la vita: mai accaduto che i tedeschi perdessero così largamente in una sfida in cui c’era qualcosa in palio.

di Redazione Il Posticipo

La Spagna travolge la Germania e si qualifica alla Final Four di Nations League. Una notte che Löw e chi è sceso in campo ricorderà per tutta la vita. La Germania aveva due risultati su tre ed è uscita a pezzi dallo scontro con le Furie Rosse. Si tratta della peggiore sconfitta del XXI secolo e la seconda di sempre nella lunga e gloriosa storia della nazionale quattro volte Campione del Mondo. Se si analizzano le partite giocate in un torneo internazionale, invece, a Siviglia si è scritta la storia. Mai accaduto che i tedeschi perdessero così largamente in una sfida in cui c’era qualcosa in palio.

SET – La Germania dimessa e travolta dagli avversari è un qualcosa che sfugge alla logica stessa. La storia insegna che questa nazionale,  per antonomasia, si traduce in solidità.  Invece questa va a picco e incassa cinque reti. Per andare a trovare chi si è spinto sino a tanto, occorre fermare le lancette del tempo al 24 maggio del 1931, quando la Mannschaft cadde sotto i colpi dell’Austria. Si giocava un’amichevole ed è stata la prima e l’ultima volta che la squadra tedesca subì  sei reti senza segnarne. Qualche mese dopo, sempre contro l’Austria, la squadra già stava… migliorando qualche mese dopo. Perde 5-0 ancora contro l’Austria, il 13 settembre.

KO – In generale, la sconfitta peggiore della storia della nazionale tedesca si perde nella notte dei tempi: un 9-0 maturato il 13 marzo del 1909 contro i dilettanti inglesi. Calcio pioneristico. La Germania ha subito altri KO importanti, ma trovando sempre e comunque la via del gol. Come il 23 novembre del 1913, quando perse 6-2 contro il Belgio. Otto, invece le reti subite dall’Ungheria nei mondiali del 1954 ma cinque quelle di scarto. Sconfitta nella fase a gironi per 8-3, la Mannschaft rispolverò il suo proverbiale orgoglio, prendendosi una clamorosa rivincita nello stesso torneo e nella partita più importantre superando in finale i magiari e aggiudicandosi la prima Coppa Rimet.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy