La notte dei record di Cristiano Ronaldo: uno è sicuro, l’altro…è in forse

I record, si sa, sono fatti per essere infranti. Ma forse bisognerebbe aggiungere una breve postilla: per essere infranti…da Cristiano Ronaldo. Che con il gol contro il Sassuolo ha ottenuto l’ennesimo primato. Anzi, forse addirittura due…

di Redazione Il Posticipo

I record, si sa, sono fatti per essere infranti. Ma forse bisognerebbe aggiungere una breve postilla: per essere infranti…da Cristiano Ronaldo. Il portoghese continua a segnare e ad accumulare primati e lo fa con una facilità irrisoria. Il gol del 3-1 contro il Sassuolo, con un diagonale imprendibile, è l’ennesima perla di una carriera con numeri che in fondo parlano da soli. Ma soprattutto è un’altra marcatura che finisce nella storia del calcio, perchè permette al cinque volte Pallone d’Oro di inserire di nuovo il suo nome nel libro dei primati. Anzi, a voler essere precisi, bisognerebbe capire se effettivamente CR7 ha ottenuto un record solo o addirittura due.

15 PER 15 – Meglio cominciare dalle certezze. Quel che è sicuro è che con il gol numero 15 in questa edizione della Serie A, Cristiano Ronaldo continua nella sua serie di campionati consecutivi con almeno 15 marcature. Una…tradizione cominciata nel 2006/07, quando il portoghese vestiva la maglia del Manchester United. Da quel momento in poi, come spiega Goal, per ben quindici volte lo juventino ha sforato quota 15 in un torneo nazionale dei Big 5, un primato che sottolinea la longevità calcistica del fenomeno di Funchal. E il suo grande rivale? Messi insegue, perchè sia nel 2006/07 che nel 2007/08 non è riuscito a superare la fatidica quota: mentre Ronaldo iniziava la sua striscia, la Pulce segnava 14 gol e nella stagione successiva si fermava a 10.

(Photo by Daniele Badolato – Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

BICAN – E poi c’è l’altro record, quello della discordia. Cristiano Ronaldo è appena diventato il miglior marcatore di tutti i tempi assieme a Josef Bican? Complicato a dirsi, perchè ci sono parecchie cifre in giro al riguardo e riuscire a trovare un terreno comune è complicato. A sentire la RSSSF, che si occupa proprio di statistiche, l’aggancio c’è stato: sia per il portoghese che per l’austriaco naturalizzato cecoslovacco le reti sono 759, anche se i numeri di Bican parlando di 495 partite per farli, contro le 1037 di CR7. Non la pensa però così Pelè, che si è da poco autoproclamato miglior marcatore di tutti i tempi, assegnandosi l’irraggiungibile totale di 1283 marcature. Dunque, almeno su questo primato, il mistero rimane. Ma in fondo, se non dovesse essere record, buon per Cristiano: conoscendolo, la voglia di ottenere anche questa distinzione lo renderà ancora più competitivo!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy