La NFL…boccia Harry Kane: “Fare il kicker non è facile come sembra. E poi allenatori e tifosi non sanno neanche chi è!”

Facile a dirsi, ma non a farsi. Questo il messaggio che manda la NFL a Harry Kane, che in un’intervista ha manifestato la volontà, in futuro, di provare a fare carriera anche nel football americano. A rispondergli c’è un vero e proprio esperto: Josh Lambo, kicker dei Jacksonville Jaguars.

di Mattia Deidda

Facile a dirsi, ma non a farsi. Questo il messaggio che manda la NFL a Harry Kane, che in un’intervista a ESPN ha manifestato la volontà, in futuro, di provare a fare carriera anche nel football americano. A rispondere alle dichiarazioni del campione inglese c’è un vero e proprio esperto: Josh Lambo, kicker dei Jacksonville Jaguars. Uno che di calcio inglese qualcosina la sa, visto che il proprietario della sua franchigia è il presidente del Fulham Khan e che, su raccomandazione del portiere Howard, ha anche fatto un provino con l’Everton. E la stella della squadra della Florida spiega che per quanto Kane possa essere un grande fan della NFL, potrebbe non avere vita facile.

COMPLICATO – “C’è molto di più che starsene lì e dare calci al pallone. Sei in grado di farlo dopo che un compagno passa il pallone e l’altro lo tiene? Sei in grado di farlo con undici energumeni da cento chili che ti corrono contro e cercano di staccarti la testa?”. Ok, forse Lambo esagera, ma di certo un calcio nel football americano non è un calcio di rigore. “Farlo davanti a 60 o 70mila persone non sarebbe certo un problema per Kane, ma la questione è un po’ più complicata. In ogni caso, da un punto di vista pubblicitario, una squadra potrebbe dargli una chance durante la preparazione per vedere come può andare, ma la sua mancanza di esperienza potrebbe essere un problema per molte franchigie”.

CHI È? – Kane dunque bocciato? No, ma…quasi. Anche perchè, nonostante sia una stella del calcio mondiale, per gli appassionati di football americano sarebbe comunque un signor nessuno. “Non direi che il tifoso medio della NFL sappia chi è Harry Kane e sicuramente il tipico allenatore della NLF non ha idea di chi sia”. Le difficoltà, insomma, sono molte. “Ci sono kickers che diventano grandi a 30 o 40 anni, ma sarebbe più complicato passare al football da un altro sport, ad altissimo livello, a un’età del genere. Complicato che una squadra gli possa dare una possibilità, a causa della sua età e del fatto che non ha mai giocato una partita prima d’ora”. Ma Lambo lascia aperto uno spiraglio. “Comunque, se vuole provarci tra dieci o dodici anni va benissimo. Anche perchè per quel momento io mi sarò già ritirato!”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy