La Nations League non si fa mancare nulla: la Bielorussia…schiera in campo un Transformer!

La Nations League non si fa mancare nulla: la Bielorussia…schiera in campo un Transformer!

Miracoli della Nations League… Bielorussia-San Marino non sembra esattamente un match imperdibile. Eppure potrebbe, molto a sorpresa, diventarlo. Merito di una mascotte molto particolare…

di Redazione Il Posticipo

Quando si pensa di averle viste tutte, c’è sempre la possibilità di sorprendersi. E non si parla solo della Nations League, che pure è una novità abbastanza fresca. Il nuovo torneo organizzato dalla UEFA ha come obiettivo (non del tutto dichiarato) quello di…nobilitare le amichevoli, dare loro più appeal mediatico e magari anche attirare nuove fasce di pubblico. E la formula, seppur cervellotica, porterà parecchi scontri interessanti. Ma per le fasce minori, che succede? L’interesse, in qualche maniera, deve esserci anche per le partite meno di cartello. Bielorussia-San Marino, ad esempio, non sembra esattamente un match imperdibile. Eppure potrebbe, molto a sorpresa, diventarlo.

VAYAR – Merito di Vayar. E chi sarebbe? Un centrocampista che può seguire le orme di Hleb? Un ragazzino talentuoso da portare immediatamente nei grandi campionati prima che se ne accorga qualche big? Macchè. Vayar è la mascotte della nazionale bielorussa. E, per la cronaca…è un Transformer. Il video con cui la Federazione lo ha presentato al mondo è già virale. Normale, quando si vede un robot che starebbe molto meglio in un cartone animato girare per il campo, con tanto di schema cromatico che rimanda alla bandiera nazionale. E con in mano una spada che non fa presagire assolutamente nulla di buono per gli avversari della Bielorussia. Se la sua presenza non dovesse bastare a spaventare gli avversari, complicato pensare cosa altro potrebbe farlo.

SARÁ ALLO STADIO? – Una scelta chiaramente di marketing virale, ma che sembra aver dato i suoi frutti. E di certo, più di qualcuno che mai nella vita avrebbe sintonizzato la TV su Bielorussia-San Marino potrebbe invece gettare un occhio per capire se…Vayar sarà nei paraggi. Già, perchè la domanda è lecita. Sarà permesso al Transformer di girare intorno al campo? Se si giocasse in Spagna, di sicuro no. Con i suoi tre metri, la mascotte della Bielorussia supera abbondantemente gli standard della Liga. Che in questa stagione ha deciso che le mascotte non possono essere “più alte di un normale essere umano”. Niente trasferta dunque per il povero Vayar se mai la Bielorussia dovesse affrontare gli iberici!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy