Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La…missione fallita del procuratore di Lewandowski: “Disgustato per non essere riuscito a portarlo al Real!”

(Photo by Matthias Hangst/Getty Images)

Lewa era nel mirino anche del Real Madrid nell'estate 2014, ma alla fine non se n'è fatto nulla e il centravanti è volato in Baviera a fare quello che sa fare meglio: segnare. Ma il rimpianto è rimasto. Non tanto a lui, quanto al suo agente...

Redazione Il Posticipo

Anche se a prima vista non si direbbe, il 2014 ha cambiato le carte in tavola del calcio degli ultimi anni. Il trasferimento a parametro zero di Robert Lewandowski al Bayern Monaco ha praticamente garantito ai bavaresi il monopolio della Bundesliga per gli anni a venire, distruggendo ulteriormente il Borussia Dortmund e portando a Säbener Straße una vera e propria macchina da gol. E soprattutto, ha impedito di vedere nella stessa squadra il polacco e Cristiano Ronaldo. Non è una novità, Lewa era nel mirino anche del Real Madrid in quell'estate, ma alla fine non se n'è fatto nulla e il centravanti è volato in Baviera a fare quello che sa fare meglio: segnare. Ma il rimpianto è rimasto.

DISGUSTO - Non tanto a lui, quanto al suo agente, Pini Zahavi. Il procuratore, che ha anche portato Alaba proprio ai Blancos a parametro zero, aveva (e ha tuttora) una vera e propria missione: portare il polacco al Bernabeu. Lo spiega il giornalista Romain Molina a ElevenSports, raccontando di come l'agente del bomber del Bayern abbia più volte espresso il rammarico di non essere riuscito a concludere quella trattativa. "Zahavi è abbastanza attento quando si tratta di lanciare messaggi, per cui quando dice davanti ai suoi migliori amici che lo ha disgustato non essere riuscito a portare Lewandowski al Real Madrid, significa molto. E più che per se stesso, Zahavi voleva farlo per Lewandowski".

RAPPORTO PERSONALE - Certo, conoscendo il tipo (uno che Uli Hoeneß ha definito "un piranha assetato di soldi" durante la trattativa per il rinnovo fallito di Alaba), si potrebbe pensare che il procuratore fosse a caccia di una bella commissione. Ma non solo. C'è anche un rapporto personale diverso rispetto agli altri. "Zahavi dà moltissima importanza a Lewa, non ascolta in questa maniera nessun altro dei suoi calciatori. Ha molto rispetto per lui ed è comprensibile, perchè parliamo di un grandissimo calciatore e di una gran persona. E nonostante non sia riuscito a farlo con Lewandowski, ha organizzato il trasferimento di Alaba al Real. Conosco molta gente che lavora con Zahavi e nonostante non abbiamo mai parlato di Lewandowski so comunque che in parecchie occasioni il procuratore ha sottolineato il rispetto che ha per lui". E la missione continua perchè la Bild parla di una possibile offerta del Real per il polacco a giugno...