Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La mentalità del Chelsea: bonus solo quando si vince un trofeo, ma per il mondiale per club…non vale!

LONDON, ENGLAND - DECEMBER 19:  Chelsea owner Roman Abramovich looks on after their 3-1 win in the Barclays Premier League match between Chelsea and Sunderland at Stamford Bridge on December 19, 2015 in London, England.  (Photo by Clive Mason/Getty Images)

Per la vittoria nel Mondiale per Club la squadra di Tuchel non riceverà un euro in più di quanto stabilito dai contratti. Questione di accordi a inizio stagione...

Redazione Il Posticipo

I soldi non fanno la felicità, soprattutto se qualcuno ne ha già abbastanza da non aver poi tutto questo bisogno di ottenerne altri. Eppure, i club non si fanno problemi a contrattare con i propri calciatori e con lo staff dei premi di squadra che vengono elargiti quando si ottiene qualche risultato. Certo, poi i big spesso decidono di devolverne parte in beneficienza o di girare una percentuale ai compagni che guadagnano meno, ma insomma, funziona così un po' ovunque: si vince un trofeo, si ottengono dei soldi. A meno di non essere al Chelsea, dove evidentemente alcune competizioni valgono più delle altre, sia agli occhi della dirigenza che per il portafogli di giocatori e staff tecnico...

NIENTE BONUS - Lo spiega il DailyMail, raccontando che per la vittoria nel Mondiale per Club la squadra di Tuchel non riceverà un euro in più di quanto stabilito dai contratti. E la stessa identica cosa è avvenuta con la vittoria nella Supercoppa Europea contro il Villarreal. Il tutto nonostante il club londinese abbia ricevuto otto milioni di euro portando a casa entrambe le competizioni. Questione di accordi a inizio stagione, quando la squadra e la società si mettono a tavolino e decidono i bonus. E nella riunione non si è parlato delle due...competizioni minori, nonostante fosse ovvio che dopo la vittoria della Champions League i Blues avrebbero preso parte a entrambe. Risultato, il Chelsea incassa e i giocatori...no.

MENTALITÁ - Anzi, per ottenere qualche bonus la squadra deve impegnarsi parecchio, considerando che sono previsti solo in caso di vittoria. La mentalità dalle parti di Stamford Bridge è quella per cui un secondo posto non è certo un buon risultato, quindi o il Chelsea vince la Premier League, oppure niente soldi in più. Stesso identico ragionamento per quanto riguarda la FA Cup o la Coppa di Lega. L'unica eccezione è quella legata alla Champions League: in quel caso, anche arrivare in finale garantisce un incentivo economico, che però ovviamente è minore rispetto a quello che si ottiene vincendo la Coppa dalle grandi orecchie. Perlomeno, spiega il Daily Mail, i bonus concordati sono tra i più alti d'Europa. Ed ecco spiegato perchè il Chelsea, se può, evita direttamente...di prevederli!