La Masia “fabbrica” talenti per il post-Messi: per il Barça dopo Ansu Fati c’è… Arshavin jr!

La Masia “fabbrica” talenti per il post-Messi: per il Barça dopo Ansu Fati c’è… Arshavin jr!

Il piccolo Arseny potrebbe realizzare il sogno che papà Andrey ha inseguito per tutta la vita. L’ex giocatore di Zenit e Arsenal si coccola la sua stellina, che sta strappando applausi nelle giovanili blaugrana: dopo la favola Ansu Fati tutto è possibile?

di Redazione Il Posticipo

Essere un figlio d’arte non è semplice per nessuno… a meno che tu non possa fare qualcosa in più rispetto a tuo padre! Andrey Arshavin si è ritirato dal calcio giocato un anno fa e nella sua nuova vita ha fatto subito parlare di sé tra donne, cavalli e polizia. Oggi l’ex giocatore di Zenit e Arsenal è impegnato come ambasciatore per il prossimo Europeo e tiene d’occhio il piccolo Arseny, il suo bimbo prodigio che si chiama così in onore di Wenger e che è pronto a prendersi il Barcellona.

STELLINA – Che il Barça sia abituato a sfornare talenti non è una novità: in passato Lionel Messi e Andrés Iniesta, oggi il fenomeno Ansu Fati: domani Arseny Arshavin? Il figlio dell’ex calciatore sta brillando nella Masia ed è stato nominato migliore giocatore della settimana come riportato dal Mundo Deportivo. Il piccolo Arseny gioca nel Team Messi ed è pronto a spiccare il volo verso la prima squadra, quella che papà Andrey ha sognato senza fortuna…

SOGNO INFRANTO – Arshavin ha brillato con la maglia della Russia agli Europei 2008 strappando applausi agli amanti del grande calcio. Il giocatore in passato è stato vicino al Barça in due occasioni: nel “magico” 2008 lo Zenit ha rifiutato un’offerta dei blauagrana e poi ha accettato quella dell’Arsenal, nel 2009 lo scenario si è ripetuto dopo un brutto inizio con la maglia dei Gunners. Arshavin non ha mai nascosto di essere un tifoso del Barça, come confermato dal difensore Cesar Arzo con cui il russo ha giocato nel Kairat prima di ritirarsi: “Andrey va pazzo per i blaugrana!”.

AMARO IN BOCCA – Il giorno del suo ritiro, Arshavin ha rivelato che “il Barça ha offerto 15 milioni allo Zenit, ma il club ha respinto l’offerta. Non volevano vendermi”. L’ex stella del calcio russo però non ha mai superato davvero quel mancato trasferimento: “Avrei voluto giocare al Barcellona, ​​ma farlo con l’Arsenal non è stato male”. Molto anni dopo papà Andrey fa il tifo per il piccolo Arseny che sogna di fare il grande salto: sarà lui il “nuovo” Ansu Fati?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy