Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La Mantia, gol ed emozioni: “Dedicato a mio zio, che non è stato bene”

TURIN, ITALY - DECEMBER 02: Andrea La Mantia of Empoli celebrates scoring his sides second goal during the Serie A match between Torino FC and Empoli FC at Stadio Olimpico di Torino on December 02, 2021 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

L'attaccante lascia il timbro all'Olimpico di Torino.

Redazione Il Posticipo

La Mantia lascia il timbro all'Olimpico di Torino. La sua rete ha concretizzato la rimonta dell'Empoli anche se non è bastata per portare a casa rimonta la vittoria. Per come si era messa la partita anche un punto va benissimo, ma i toscani nel finale hanno accarezzato anche l'idea di un clamoroso colpaccio dopo aver sfruttato a dovere la superiorità numerica. L'autore del gol del pari analizza la sfida ai microfoni di DAZN. 

SUPERIORITA' - Empoli bravo a sfruttare l'uomo in più dopo che il 2-0 sembrava aver incanalato la sfida sui binari granata. I toscani però non hanno lasciato nulla al caso e hanno raccolto un pari meritatissimo. "Speravamo di chiuderla nel finale. Non siamo partiti con il piede giusto ma abbiamo recuperato il risultato e poi provato anche a vincerla ma non ci siamo riusciti. Peccato ma ci teniamo un punto conquistato su un campo assai difficile. Personalmente sono molto felice, aspettavo il gol e di dimostrare di poter starci e lo dedico a mio zio che mi sta guardando, è stato male e glielo dedico".

TURIN, ITALY - DECEMBER 02: Andrea La Mantia of Empoli celebrates scoring his sides second goal during the Serie A match between Torino FC and Empoli FC at Stadio Olimpico di Torino on December 02, 2021 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

SPECIALISTA -  Tre gol, tutti di testa, la specialistà della casa. "Questa è una caratteristica che ho e spero di sfruttarla al meglio". Andreazzoli ruota molto gli uomini, a questo punto non è impossibile pensare di ritagliarsi un posto da titolare. "L'importante è sentirsi utile, io cerco di farmi trovare sempre pronto ma già sentirsi parte del gruppo è gratificante, poi ovviamente tutti vogliamo giocare titolari, giochiamo a calcio per questo".