Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La maledizione di Serdar, il calciatore…mangia-allenatori: per lui otto tecnici in neanche due anni!

MOENCHENGLADBACH, GERMANY - MARCH 12: Suat Serdar of Berlin controls the ball during the Bundesliga match between Borussia Mönchengladbach and Hertha BSC at Borussia-Park on March 12, 2022 in Moenchengladbach, Germany. (Photo by Frederic Scheidemann/Getty Images)

Con il trasferimento a Berlino dallo Schalke dopo l'annata dei cinque tecnici, Suat Serdar sperava di aver finito con i cambi in panchina. E invece anche all'Hertha non è che le cose stiano andando meglio...

Redazione Il Posticipo

Quando una squadra va male (o almeno non bene come si vorrebbe), la domanda che si pone è sempre la stessa: è colpa dell'allenatore o dei calciatori? Certo, si sa che in ogni caso è molto più semplice licenziare un tecnico piuttosto che cambiare totalmente una rosa, ma a volte le rivoluzioni non solo non funzionano, ma riescono nell'impresa di creare problematiche ancora maggiori. E si innesca così la solita serie di esoneri, ritorni e cambi a getto continuo che, di norma, termina con la squadra in questione retrocessa o perlomeno lontanissima dalle posizioni in cui si aspettava di trovarsi. Ma in Germania c'è un calciatore che non può non chiedersi se in fondo tutto quello che sta accadendo alle sue squadre...non sia colpa sua.

HERTHA... - Suat Serdar, classe 1997 è un centrocampista tedesco di origini turche, cresciuto nel Magonza e attualmente nella rosa dell'Hertha Berlino. Già, proprio quell'Hertha che nel corso della stagione è già al terzo tecnico. Al capezzale dei capitolini, attualmente penultimi, reduci da cinque sconfitte consecutive e che non vincono da dicembre 2021, è arrivato Felix Magath, che ha preso il posto di Tayfun Korkut. A sua volta, l'allenatore turco aveva sostituito l'ungherese Pál Dárdai, che non aveva fatto benissimo, ma che di certo col senno di poi ha avuto risultati assai migliori rispetto al suo successore. Insomma, non è esattamente la miglior annata possibile per l'Hertha, così come per Serdar, che a questo punto penserà di essere vittima di una maledizione.

...E SCHALKE - Il tedesco è infatti arrivato nella scorsa estate...dallo Schalke 04, retrocesso dopo una stagione disastrosa. E se qualcuno pensa che i tre tecnici dell'Hertha siano troppi, beh, il club di Gelsenkirchen nella scorsa annata ha fatto peggio. Molto peggio. Tra agosto 2020 e maggio 2021 lo Schalke e Serdar hanno avuto ben cinque allenatori diversi. La stagione si è aperta con lo statunitense David Wagner, esonerato a settembre. Fino a dicembre in panchina c'è stato il tedesco Manuel Baum, che giusto prima di Natale è stato sostituito ad interim da una vecchia gloria del club, l'olandese Huub Stevens. Il nuovo anno è cominciato con l'assunzione dello svizzero Christian Gross e il valzer è terminato a marzo 2021, con l'esonero dell'elvetico e l'arrivo del greco Dīmītrīs Grammozīs. Con il trasferimento a Berlino, di certo Serdar sperava di aver finito con i cambi in panchina. Ma non aveva fatto i conti con un destino beffardo, che gli ha regalato...otto tecnici in neanche due anni. In ogni caso, non certo qualcosa di cui molti si possono vantare!