Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La maledizione del Ranking Fifa: chi è al primo posto non vince mai i mondiali

La maledizione del Ranking Fifa: chi è al primo posto non vince mai i mondiali - immagine 1
Essere in testa significa non vincere mai.

Redazione Il Posticipo

Nell'agosto del 1993 la FIFA decide di introdurre il ranking:  una classifica in base ai risultati ottenuti dalle singole nazionale. Curiosamente chi ha occupato la prima posizione  in questa speciale graduatoria al momento di giocare i Mondiali, non si è mai fregiata del titolo.

GERMANIA

—  

Quando fu introdotto il ranking, la Germania era la dominatrice del calcio mondiale. Campione del Mondo in carica, finalista dell'Europeo perso con la Danimarca e delle ultime tre edizioni dei mondiali (1982, 1986 e 1990). Scavalcata dal Brasile, fece in tempo a riprendersi la vetta a pari punti con gli azzurri, prima della kermesse statunitense del 1994 dove esce ai quarti di finale con la Bulgaria. Il mondiale andrà ai verdeoro che vincerà la finale con l'Italia ai rigori.

1998-2010

—  

Il dominio del Brasile è incontrastato sino al 2001. In mezzo, ci sono i mondiali del 1998 vinti dalla Francia, proprio contro la seleçao che si arrende ai blues nella finale del torneo organizzato dai transalpini. Vittoria che permette alla Francia di issarsi in testa alla graduatoria, complice anche la vittoria nell'Europeo del 2000 e presentarsi da numero 1 in Corea e Giappone. Giusto in tempo per uscire al primo turno e completare il passaggio di consegne con il Brasile che vince il titolo, si riprende la vetta e gioca da #1 il mondiale del 2006. Esce ai quarti. Titolo e primato appannaggio dell'Italia che si alternò con l'Argentina. Nel 2008 la Spagna vince l'Europeo e si insedia in cima ma cede, fortunatamente per la Roja, il testimone al Brasile proprio prima di vincere il primo e sinora unico titolo mondiale del 2010.

2010-2022

—  

Il periodo d'oro della Spagna, che nel frattempo bissa la vittoria dell'Europeo del 2008 aggiudicandosi anche quello del 2012, permette ai Campioni del Mondo in carica di prendersi lo scettro del ranking. E ancora una volta la maledizione colpisce. Fuori al primo turno. Alla fine del Mondiale 2014 è la Germania, grazie alla vittoria del torneo, a balzare in testa alla classifica. Nel 2018, in Russia, esce al primo turno e cede il testimone alla Francia, vincitrice del torneo che si alternerà con il Belgio che regge per quasi quattro anni. Poi  ha... tentato di salvarsi senza troppa fortuna dalla "maledizione" cedendo, a pochi mesi dal mondiale, il #1 al Brasile che ha rispettato la tradizione, perdendo il Mondiale.