Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La magia della FA Cup colpisce ancora: Cheltenham Town-Manchester City sospesa per pioggia…di fuochi d’artificio!

(Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

A volte la magia della FA Cup non basta e i miracoli si fermano di fronte allo strapotere delle big. Il Manchester City è andato sotto contro il Cheltenham Town (squadra di League Two), ma alla fine ha ribaltato il match. La sfida però resterà...

Redazione Il Posticipo

A volte la magia della FA Cup non basta e i miracoli si fermano di fronte allo strapotere delle big. Certo, in molti in Inghilterra si saranno fatti scappare un sorriso quando il Cheltenham Town, squadra di League Two (quarta categoria del calcio di Sua Maestà, l'ultima a livello professionistico) è andato in vantaggio contro il Manchester City pigliatutto (o quasi) di Pep Guardiola. Uno a zero in casa a mezz'ora dalla fine, una situazione inattesa, ma che ovviamente è durata poco. I Citizens hanno deciso che la favola degli avversari doveva finire e hanno fatto sentire in pieno la differenza di categoria e di valori tecnici, portando a casa il match con un 1-3 finale che non sorprende nessuno.

MAGIA - In compenso, non sono mancati alcuni dei momenti che rendono decisamente unica la FA Cup. Niente partita tra le case come è accaduto al Tottenham contro il Marine, perchè il Jonny-Rocks Stadium è un impianto con tutti i crismi, con tribune e curve, e non è incastonato tra le abitazioni private. Dunque, nessuna opportunità per la popolazione locale di affacciarsi alla finestra e di vedere Phil Foden o Gabriel Jesus a pochi metri dal proprio cortile. Da quelle parti, però, lo scontro con una delle corazzate del calcio inglese resterà comunque impresso nella memoria come la partita...dei fuochi d'artificio. E no, non ci si riferisce al gioco scoppiettante del City, che tra l'altro non si è neanche visto per buona parte della gara.

 (Photo by Julian Finney/Getty Images)

FUOCHI D'ARTIFICIO - Come spiega Goal, si tratta di un vero e proprio...incidente che ha coinvolto le due squadre. Pochi minuti prima della fine del primo tempo, è stato esploso parecchio materiale pirotecnico all'esterno dello stadio. Un po' quello che è avvenuto di recente anche in alcune partite in Italia, ma in nessun caso era mai finito...qualcosa in campo. E invece a Cheltenham i fuochi sono arrivati proprio sulla testa dei calciatori, costringendo l'arbitro a sospendere la partita per la sicurezza di tutti quelli che erano in campo. Un'interruzione durata sei minuti che ha reso ancora più indimenticabile la giornata dei padroni di casa, che per ottanta minuti hanno tenuto testa a Guardiola e ai suoi. E se avessero vinto, altro che fuochi d'artificio!