Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La madre di tutte le rimonte? In Corea del Sud: 0-4 al settantesimo, ma poi…

MILAN, ITALY - FEBRUARY 05: Olivier Giroud of AC Milan celebrates their side's victory after the Serie A match between FC Internazionale and AC Milan at Stadio Giuseppe Meazza on February 05, 2022 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Vincere è sempre bello ma ci sono più modi per farlo. Vincere in rimonta è probabilmente il modo più bello. Poi, se è clamorosa, come accaduto in Corea del Sud... ancora meglio!

Redazione Il Posticipo

Il Derby di Milano regala una straordinaria pagina di calcio. Il Milan ribalta la partita in soli tre minuti. I rossoneri sembravano ormai destinati alla sconfitta, con l'Inter in pieno controllo del match. Eppure sono bastati 120 secondi per cambiare la sorte di una sfida. Anche se la madre di tutte le rimonte è arrivata...in Corea del Sud.

DISFATTA, O QUASI - La partita in questione si gioca nel giugno del 2019, ed è del campionato di K-League tra Gangwong FC e Pohang Steelers. La situazione si stava mettendo davvero male per i padroni di casa. In casa loro, al 57' stavano perdendo addirittura 4-0. Gli avversari gongolano; torelli in mezzo al campo; tifosi ospiti in visibilio. È finita, avranno pensato tutti. E invece no. Nessuno aveva fatto i conti con l'orgoglio dei ragazzi di Kim Byung-Soo. Al Gangneung Stadium, la squadra di casa abbassa la testa e decide di riprendere la partita. Al 71' arriva il 'gol della bandiera' di Jae-Wan Cho ma... non è finita. Passano 8 minuti e il difensore cipriota Valentinos Sielis accorcia le distanze. Ma poi è stallo fino al novantesimo. Il punto, però, è che  la partita "è finita quando l'arbitro fischia", per riadattare una citazione di Vujadin Boskov

 MILAN, ITALY - OCTOBER 26: Olivier Giroud of AC Milan acknowledges the crowd following victory in the Serie A match between AC Milan and Torino FC at Stadio Giuseppe Meazza on October 26, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

FINITA - Al 92' e al 94' Jae-Wan Cho segna il suo secondo e terzo gol personale, riportando miracolosamente in equilibrio la gara. Il recupero sembra ormai infinito, i secondi sembrano ore e soltanto due minuti più tardi Jung Jo-Gook, entrato dalla panchina, segna il gol del definitivo 5-4 mentre l'arbitro si sta appoggiando il fischietto tra le labbra per soffiarci tre volte dentro. In rete si sparge la voce in tutto il mondo e c'è addirittura chi Twitta: "Liverpool Vs Barcellona chi?". Vincere in rimonta, chiaramente, non è soltanto una dimostrazione di forza ma anche di grande orgoglio. L'invio di un messaggio a se stessi e ai tifosi. Come a dire "Se abbiamo fatto questo, possiamo fare qualsiasi cosa".