La fuga perfetta di Bale: il gallese… scappa dal Bernabeu, ma non potrà essere multato

La fuga perfetta di Bale: il gallese… scappa dal Bernabeu, ma non potrà essere multato

Il Real stravince con il Leganes, ma a fare rumore sono i comportamenti di Bale. Il gallese va via prima dal Bernabeu, ma anche Zidane deve arrendersi all’evidenza: la fuga dalla stadio è stata organizzata nei minimi dettagli per non infrangere nessuna delle regole interne…

di Redazione Il Posticipo

Le regole sono regole e valgono per tutti, in un senso come nell’altro. E nello spogliatoio del Real Madrid ce ne sono davvero molte, come dimostra la fuga di notizie di inizio mese che ha portato alla luce le norme comportamentali interne dalla squadra guidata da Zidane. Quindi basta attenersi a quanto stabilito e nessuno può protestare. Neanche se la regola viene sfruttata in ogni suo minimo dettaglio. È il caso di Gareth Bale, che continua a far parlare di sè molto più per il comportamento fuori dal campo che per quello che combina sul terreno di gioco. E stavolta il punto di interesse…è una fuga.

REGOLE – Non quella da Madrid, ma semplicemente dal Bernabeu. Questione di regole, perchè le norme prevedono che i calciatori della Casa Blanca, almeno per le partite casalinghe, si presentino allo stadio per assistere al match anche se non sono convocati. Una questione che ha già causato parecchi grattacapi al gallese, che in più di una occasione è arrivato in ritardo e si è beccato la conseguente multa. Stavolta, invece, come riporta AS, è successo il contrario. Bale se n’è andato via prima, senza assistere alla rete del 5-0 finale contro il malcapitato Leganes, realizzata dal nuovo acquisto Jovic a recupero già iniziato. Problemi in vista? Assolutamente no, perchè il numero 11 ha rispettato la regola alla perfezione.

FUGA? – Nessuna fuga improvvisata, ma una semplice, maniacale precisione. Deportes Cuatro ha spiegato che i calciatori hanno l’obbligo di presentarsi negli spogliatoi prima del match, di assistere alla partita dalla tribuna e di non andare via prima del minuto 80. E Bale si è messo in macchina quando il cronometro segnava 82, prendendosi la sua rivincita e rimanendo nel giusto. Al punto che anche Zidane, a cui hanno chiesto lumi in conferenza stampa, si è dovuto arrendere all’evidenza: “Sì, credo che potesse farlo, se se n’è andato via cinque minuti prima della fine poteva tranquillamente andarsene a casa”. E il Real avrà anche vinto con il Leganes, ma stavolta…ha perso contro Bale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy