La frecciatina di Klopp al Bayern Monaco: “Sono stati fortunati…”

Flick ha scritto il suo nome nell’albo d’oro della Champions come successore del suo connazionale Jürgen Klopp. Come l’ha presa il tecnico del Liverpool? Con sentimenti…misti, non risparmiando al collega e al Bayern Monaco una punzecchiata…

di Redazione Il Posticipo

La lunghissima stagione 2019/20 è terminata con il trionfo in Champions League del Bayern Monaco. I tedeschi hanno imposto la loro superiorità, considerando che hanno vinto tutte e undici le partite disputate in Europa. E dire che nello scorso novembre erano in cattive acque e avevano esonerato Niko Kovac, scegliendo al suo posto il suo vice, Hans-Dieter Flick. Una decisione che sapeva di stagione di transizione, ma che invece ha fatto la storia del club. Al punto che, qualche mese dopo, Flick ha scritto il suo nome nell’albo d’oro della Champions come successore del suo connazionale Jürgen Klopp. Come l’ha presa il tecnico del Liverpool?

FORTUNATI – A giudicare dalle dichiarazioni rilasciate a ZDF, con sentimenti…misti. L’allenatore dei Reds ha riempito Flick di complimenti per un’impresa che ha del leggendario. “È complicato scrivere così tanta storia del calcio in otto mesi”. Tanto è infatti bastato all’ex vice di Löw per conquistare il secondo Triplete della storia del Bayern. Che però per Klopp ha anche avuto un pizzico di aiuto da parte della buona sorte… “Sono stati un po’ fortunati che, tra tutto il caos che c’è stato per i calendari, il loro è quello che si è rivelato il più adatto per la Champions League”. Insomma, la ripartenza lampo della Bundesliga dopo lo stop forzato da coronavirus ci ha messo del suo…

STRAORDINARI – Una frecciatina da parte di Klopp, che però recupera subito la sua classica positività. E, nonostante sia dispiaciuto all’idea di aver dovuto abdicare in Europa, il tedesco non può che ammettere che ora come ora il Bayern è assolutamente straordinario. “Al momento sono una delle migliori squadre al mondo. Hanno una rosa straordinaria, piena di calciatori di livello mondiale in ogni posizione. E hanno tutti quanti l’età giusta”. Un po’ come il suo Liverpool, che però in Champions League non ha fatto molta strada, fermandosi agli ottavi contro l’Atletico Madrid. Colpa dei calendari? Non proprio, visto che i Reds sono stati eliminati prima della pausa. Dunque, va a finire che la fortuna c’entra davvero poco…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy