calcio

La follia di Bielsa…spaventa anche Guardiola: “Ne sai più tu del Barcellona…”

Durante la sua lunghissima conferenza stampa, El Loco ha raccontato un aneddoto che riguarda la sua esperienza alla guida dell'Athletic Bilbao. All'epoca, la minuziosità dei suoi dossier ha colpito parecchio...anche Pep!

Redazione Il Posticipo

Da Marcelo Bielsa, molti volevano una spiegazione per aver spiato il Derby County prima della partita di campionato. E guai a dire che non l'abbiano ricevuta, dato che El Loco ha passato più di un'ora in conferenza stampa a raccontare, per filo e per segno, di aver spiato non solo la squadra di Lampard, ma anche tutte le altre incontrare finora. Ma l'osservazione (permessa o no) non basta a vincere le partite, come chiosa l'argentino. Che, come riporta AS, a tal proposito racconta anche un aneddoto del tutto particolare. Si parla di una sconfitta netta contro una delle squadre forse più forti di sempre: il Barça di Guardiola.

LOCO E PEP - Se Bielsa è maniacale nello studiare un "semplice" Derby County, figurarsi il lavoro che ha preceduto la finale di Copa del Rey del 2012 tra il suo Athletic Bilbao e la corazzata blaugrana. Risultato? Beh, un pessimo 3-0, firmato da una doppietta di Pedrito e un gol di Messi. E il fatto di aver subito la prima rete dopo tre minuti avrà certamente rovinato il certosino lavoro del Loco. Che ammette la netta superiorità dell'avversario. "Sono stati molto buoni con noi in quell'occasione, perchè dopo il terzo gol hanno smesso di giocare. Ed io ero molto triste per aver perso quella partita". Come migliorare la situazione? Facendo un regalo al vincitore.

BEN FATTO - "Dopo la partita, ho deciso di inviare l'analisi che avevo fatto sul Barcellona a Guardiola. Un regalo per esprimere la mia ammirazione per lui". Un bel gesto. Che colpisce particolarmente Pep, al punto che il tecnico catalano ringrazia Bielsa e...gli dà atto dello splendido lavoro: "Sai più tu del Barcellona di quanto ne sappia io". Una gran bella medaglia al valore della preparazione da parte del Loco, che però non gli ha fruttato altro, se non i complimenti del collega. Il che, in fondo, dimostra la teoria dell'argentino. Le informazioni, per quanto dettagliate, non fanno vincere i match. Anche perchè se dall'altra parte ci si trova qualcuno come Messi, che sembra nato per...distruggere le statistiche, c'è davvero poco da fare.