Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La finale speciale di Elliott, che ha detto no al Real Madrid…per colpa del fallo di Ramos su Salah!

La finale speciale di Elliott, che ha detto no al Real Madrid…per colpa del fallo di Ramos su Salah! - immagine 1

I Reds hanno vinto la Champions League nel 2019, ma nessuno ha dimenticato la sconfitta di Kiev nel 2018 per mano del Real Madrid. Dunque, molti a Parigi cercheranno di rifarsi. Persino chi in campo a Kiev non c'era perchè decisamente troppo giovane

Redazione Il Posticipo

Per il Liverpool è arrivato il momento della grande rivincita. Vero, i Reds hanno vinto la Champions League nel 2019 battendo il Tottenham, ma nessuno ha dimenticato la sconfitta di Kiev nel 2018 per mano del Real Madrid. Quella partita è entrata immediatamente nella mitologia (negativa) dei Reds per un paio di questioni. La prima è ovviamente la prestazione che definire sciagurata è dire poco di Loris Karius, che con le sue papere ha regalato la coppa ai Blancos. E poi c'è il fallo di Sergio Ramos su Salah, che dopo mezz'ora ha mandato KO l'egiziano, togliendo a Klopp e ai suoi parte delle possibilità di essere pericolosi. Dunque, molti a Parigi cercheranno di rifarsi. Persino chi in campo a Kiev non c'era perchè decisamente troppo giovane.

ELLIOTT - Tra i tanti talenti interessanti delle giovanili del Liverpool lanciati dal tecnico tedesco spunta infatti Harvey Elliott. Classe 2003, l'inglese è il secondo debuttante più giovane nella storia del club nonchè il più giovane a partire da titolare e nella rosa dei Reds ha già dimostrato di poterci stare eccome. La sua stagione è stata purtroppo accorciata di molto da un brutto incidente, frattura della caviglia, che non gli ha permesso di giocare molto, ma nella rosa per le coppe Elliott c'è e Klopp se lo porterà in panchina, magari come arma segreta per sparigliare le carte. Il talento del resto non manca, al punto che qualche anno fa il trequartista ha ricevuto una chiamata importante: quella del Real.

INCONTRO - TheAthletic ha spiegato che nel 2019 il Real Madrid si è interessato a lui e gli ha recapitato un'offerta che per un teenager che gioca a calcio è quasi un sogno: una visita al Bernabeu e alla Ciudad Deportiva, con tanto di incontro con il Gran Capitan. Ma evidentemente i Blancos non avevano fatto i conti con lo spirito di Elliott, che sarà anche del Surrey ma evidentemente si sente a pieno titolo un tifoso del Liverpool. Quindi alla visita ha detto sì, perchè se ti invita il Real è praticamente d'obbligo presentarsi. Ma quando dentro gli spogliatoi gli hanno mostrato la maglia di Ramos, proponendogli di incontrare il Gran Capitan, il talento dei Reds ha risposto con una certa onestà: "No, grazie. Non mi sta molto simpatico dopo quello che ha fatto a Momo Salah". Ora lo spagnolo non gioca più con i Blancos. Ma la voglia di rivincita di Elliott c'è ancora tutta...