La figuraccia di Kroos con l’account Twitter del Real Madrid: “Perchè mi sottotitolate in spagnolo?

Il centrocampista tedesco non è decisamente un animale da social. Sì, ha i suoi profili, ma non è tra i calciatori che non sanno vivere senza pubblicare stories, selfie e post di ogni genere. L’ultima dimostrazione arriva da uno scambio di battute con il profilo ufficiale del Real Madrid, che ha generato parecchia ilarità.

di Redazione Il Posticipo

Che Toni Kroos non sia un personaggio di quelli che amano il divertimento, lo si deduce da alcune sue dichiarazioni. Uno che per sua ammissione alle 21:30 è già a letto (e vive in Spagna, dove a quell’ora di solito si cena) perchè i figli lo stancano troppo, non sembra troppo propenso a darsi alla pazza gioia. E il centrocampista tedesco non è neanche un animale da social. Sì, ha i suoi profili, ma non è certamente tra i calciatori che non sanno vivere senza pubblicare stories, selfie e post di ogni genere. L’ultima dimostrazione arriva da uno scambio di battute con il profilo ufficiale del Real Madrid, che ha generato parecchia ilarità.

SOTTOTITOLI – Tutto nasce da un’intervista del numero 8, che in un video di un minuto e mezzo ha parlato della ripresa degli allenamenti, del futuro della Liga e della situazione legata al coronavirus. Il tutto in un buon castigliano, anche se l’influenza teutonica non se n’è del tutto andata. Ma considerando che il tedesco è al Bernabeu ormai dal 2014, ci sta che abbia imparato la lingua e possa esprimersi con una certa competenza. Forse è anche per questo che non gli è andato giù il fatto che le sue dichiarazioni…fossero sottotitolate in spagnolo. Al punto che si è semplicemente chiesto…”perchè?”.

RISPOSTE – Evidentemente, Kroos ha pensato che i social del Real Madrid non avessero apprezzato il suo tentativo di parlare la lingua locale, costringendoli a sottotitolare il tutto. E invece no, perchè come spiega Mundo Deportivo parecchi utenti gli hanno semplicemente fatto notare che l’account ufficiale dei Blancos fa sempre il doppio sottotitolo, sia in spagnolo che in inglese. E non per questioni linguistiche, ma perchè così anche i tifosi con problemi di udito possono godersi le dichiarazioni dei protagonisti. Per non parlare di chi magari vuole sapere cosa hanno detto i calciatori, ma non può ascoltare il video a tutto volume. Insomma, una bella figuraccia per il tedesco. Che conferma un volta in più che i social non sono proprio roba per lui!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy