Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La Fifa dimentica il fair play e omaggia il PSG: l’Atalanta prova a rovinare la… festa

Tutti, o quasi, sembrano essere dalla parte dell'Atalanta tranne... la FIFA. La federazione internazionale di calcio omaggia i parigini con un Tweet di auguri per il 50° compleanno.

Redazione Il Posticipo

AUGURI MA... - Ebbene sì, il 12 agosto 1970 all'ombra della Tour Eiffel nasceva un club destinato a entrare nella storia. E poi con i fondi qatarioti è diventato ancora più grande. Squadra di fenomeni ma la FIFA ricorda come anche in passato, il PSG abbia avuto un certo occhio per i giocatori di un livello superiore: da George Weah a Ronaldinho; da David Ginola a Ludovic Giuly. Ma la FIFA prende questi ed altri nomi, includendo "Ibrahimovic, Neymar e Mbappé spereranno di festeggiare con un posto in semifinale di Champions League". Certo che loro vorranno festeggiare ma non è un gran momento di Fair PLay.  Un augurio di festeggiamento al PSG corrisponde irrimediabilmente con un augurio di uscire per l'Atalanta.

ALLA FACCIA - La speranza, dalle parti di Bergamo, è che questo giorno di festa faccia sentire il PSG un po' più rilassato, magari che si specchi sulla sua storia e che pensi più a quel che non al presente. Cosicché magari, a fine partita, possano accontentarsi di festeggiare il loro 50° compleanno e lasciar festeggiare la qualificazione in semifinale a qualcun altro. Anche perché, negli ultimi anni, la Champions League è stata un po' a bestia nera dei parigini che il campionato non trovano un'opposizione sufficientemente consistente. E la bella favola europea dell'Atalanta potrebbe non interrompersi.