La favola di Terracciano: da panchinaro in B a protagonista in Serie A

La favola di Terracciano: da panchinaro in B a protagonista in Serie A

Sei anni di attesa per tornare in Serie A. Questa volta, però, da titolare. Pietro Terracciano, portiere dell’Empoli, è pronto a mantenere la categoria, e sfruttare al meglio l’occasione ricevuta da Andreazzoli.

di Redazione Il Posticipo

Quando si dice che il portiere è metà squadra, non si è molto lontani dalla verità. Avere in porta un grande calciatore può cambiare l’intero corso della stagione, con la squadra sicura di avere le spalle coperte, consapevole di trovare appoggio nel proprio estremo difensore nei momenti di difficoltà. Quando si parla di piccole realtà, poi, il discorso assume ancora più spessore. La prestazione di Pietro Terracciano, portiere dell’Empoli, contro il Milan, è di quelle da incorniciare, protagonista assoluto del pareggio contro i rossoneri. Un punto d’oro contro una grande squadra, che smuove la classifica e porta i toscani fuori dalla zona retrocessione. Festeggia Terracciano, che si ritrova titolare in serie A sei anni dopo l’ultima volta.

CATANIA – Dalla seconda divisione della Lega Pro alla Serie A, senza passare dal via. Un balzo in avanti con pochi precedenti, che nel 2011 ha portato Terracciano da Milazzo a Catania. Due stagioni con i siciliani in cui il portiere accumula solamente due presenze, poi arriva la retrocessione d’ufficio in Lega Pro. Ma per il portiere la discesa si ferma in Serie B, a giocare con la Salernitana. Accumulata esperienza, lo scorso anno viene acquistato dall’Empoli: nessun cambio di categoria, ma di obiettivi sì: ancora in Serie B, ma con i toscani la priorità è la promozione in massima serie. Campionato vinto, ma non da protagonista: con solo tre presenze, Terracciano  è ben lontano dall’essere un punto fisso della squadra. Per esserlo, però, basta attendere una stagione.

SERIE A – Ad oggi, Terracciano è il portiere titolare dell’Empoli. Una scelta, quella di Andreazzoli, che ha sorpreso tutti. Difficile, forse impossibile, da pronosticare. Appena tre presenze in Serie B lo scorso anno, già sei in Serie A in questa stagione. E molte di queste degne di nota. L’apice è stato raggiunto nella gara contro il Milan, con il portiere in stato di grazia. Ma già dalla prima giornata, Terracciano ha dimostrato di saper mantenere la categoria, con la vittoria per 2-0 dell’Empoli contro il Cagliari. La pazienza, alla fine, ha ripagato il portiere, che dopo sei anni si ritrova in Serie A, questa volta, però, pronto a vivere una stagione da titolare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy