Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La denuncia di Inaki Williams: “Sono stato vittima di razzismo. Per me è un giorno triste”

Espanyol e Athletic Bilbao si chiude con un pareggio, ma quel che rimarrà va oltre le cronache sportive. Episodio di razzismo che vede coinvolto Inaki WIlliams.

Redazione Il Posticipo

Episodio di razzismo a Barcellona, durante la sfida fra Espanyol e Athletic Bilbao. La partita è finita con un pareggio, ma quel che rimarrà va oltre le cronache sportive. Al 69' di gioco, Inaki Williams è sostiuito. Al suo posto Raul Garcia. E quando il calciatore abbandona il campo, accade qualcosa di molto spiacevole, come ripreso da Movistar.

RAZZISMO - Le immagini lasciano poco spazio alle interpetazioni, ma moltissimo all'imbarazzo. Il ragazzo, mentre l'Athletic batte un calcio d'angolo, si sta avvicinando alla panchina, ma attraversando il settore adiacente a bordo campo, è pesantemente insultato. Il ragazzo, abbastanza innervosito, fissa gli "ululanti" e li apostrofa prima di lasciarsi accompagnare in panchina.

SFOGO - Il ragazzo, nel dopo partita, come pubblicato dal Mundo Deportivo, non ha nascosto la propria amarezza. "Sono un po' triste perché ho subito insulti razzisti. È qualcosa che nessun giocatore di colore vuole sentire. È un qualcosa che è totalmente fuori posto. Le persone devono venire allo stadio per divertirsi. Dovrebbero fare il tifo per la loro squadra, godersi la partita. Il calcio è amicizia, è uno sport di squadra. È stata una giornata triste. quanto accaduto non sarebbe dovuto succedere".

SOCIAL - Il ragazzo, dopo lo sfogo, ha ribadito la propria amarezza anche attraverso il proprio profilo twitter ufficiale in cui ha ribadito il suo "no" al razzismo. "È molto triste che oggi continuiamo a vivere scene di razzismo nel calcio. Dobbiamo finirla, TUTTI. Grazie per il vostro supporto".