Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La clausola segreta del contratto di Neymar: opzione unilaterale fino al 2026, ma non solo…

PARIS, FRANCE - APRIL 13: Neymar of Paris Saint-Germain gestures during the UEFA Champions League Quarter Final Second Leg match between Paris Saint-Germain and FC Bayern Munich at Parc des Princes on April 13, 2021 in Paris, France. Sporting stadiums around France remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Matthias Hangst/Getty Images)

Dopo una trattativa complicata, O Ney ha firmato il rinnovo con il PSG fino al 2025, quando avrà 33 anni. Ma, spiegano dal Brasile, ha fatto aggiungere una scrittura privata per liberarsi e tornare in patria a terminare la carriera...

Redazione Il Posticipo

E alla fine, rinnovo è stato. Il caso Neymar si è trascinato per mesi al Paris Saint-Germain e il contratto in scadenza 2022 spaventava non poco il club transalpino, anche considerando che perdere a parametro zero un calciatore pagato 222 milioni non fa piacere neanche a chi è abituato ai petroldollari. Dunque, dopo una trattativa complicata, che più volte è sembrata sul punto di saltare anche per l'intervento del Barcellona, O Ney ha firmato fino al 2025, quando avrà 33 anni. Il club trasalpino ha quindi la certezza di averlo a disposizione per qualche stagione in più, o almeno quella di avere l'ultima parola (e un buon rientro economico) se si tratterà di cederlo a qualche altra big d'Europa.

CLAUSOLA - Ma siccome si parla di Neymar, c'è sempre qualcosa di particolare. Il suo contratto precedente, reso noto qualche anno fa da Football Leaks, presentava delle clausole perlomeno curiose, che permettevano al verdeoro di guadagnare bonus anche per azioni abbastanza comuni, come fermarsi a salutare i tifosi dopo la partita. Riguardo quello appena firmato non ci sono indiscrezioni simili, ma UOL spiega che di sicuro c'è una scrittura privata a cui il brasiliano tiene molto: quella che gli permetterà di tornare in Brasile per terminare lì la sua carriera. Del resto, O Ney ha cominciato nel Santos, la squadra che da quelle parti significa Pelè, e con la maglia del Peixe ha vinto una Libertadores prima di spiccare il volo verso l'Europa per indossare i colori del Barcellona.

SANTOS - E proprio al suo Santos Neymar vorrebbe tornare, ecco perchè, spiegano dal Brasile, ha fatto mettere per iscritto che avrà la possibilità di estendere unilateralmente il contratto con il PSG fino al 2026, per poi andare a regalare gli ultimi sprazzi di carriera alla sua gente. Si potrebbe obiettare che a 34 primavere, come dimostrano Messi, Cristiano Ronaldo e Ibrahimovic, si può ancora fare la differenza in Europa. Ma evidentemente la voglia di tornare a casa è troppo forte e O Ney, dopo aver passato più di dieci anni nel Vecchio Continente (è arrivato a Barcellona nel 2013), avrà accumulato abbastanza saudade da voler rimettere piede in patria. Con buona pace del PSG, che a quel punto lo perderà gratis...per forza!