Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La Bundesliga si pone gli obiettivi: si riparte il 9 maggio e…con 126 persone

In Germania si sta studiando un modo per tornare in campo il prima possibile, ponendo l'obiettivo al 9 maggio. Chiaramente, ponendo delle limitazioni. Una di queste riguarda il numero di ingressi massimo consentito negli stadi. Una cifra talmente...

Redazione Il Posticipo

Il calcio prova a ripartire. In attesa che la pandemia sia alle spalle,  in Germania si sta studiando un modo per tornare in campo e farlo il prima possibile.  Ovviamente, ponendo delle limitazioni per evitare problemi alla salute degli atleti. Una delle riguarda il numero di ingressi massimo consentito negli stadi. Una cifra talmente importante che è stata definita alla perfezione. E rispetto ai numeri dei bei tempi del campionato tedesco è quasi inquietante.

126 - In Bundesliga si potrebbe riprendere all'inizio di maggio, per la precisione nel weekend tra il 9 e il 10 maggio. La federazione tedesca starebbe già lavorando su diverse possibili soluzioni per tornare a giocare dopo l'interruzione causata dalla rapida diffusione del coronavirus. Stando a quanto riporta il quotidiano Bild, la federazione starebbe pensando alla ripresa del campionato ma a condizione che le partite vengano giocate a porte chiuse. L'accesso agli impianti dovrebbe essere consentito a sole 126 persone. Insomma, un numero esatto e non una cifra approssimativa. Ecco chi saranno i pochi ammessi ai cancelli.

RITORNO - I 126 sarebbero costituiti dalle figure dentro e attorno al campo. Quindi giocatori, arbitri, staff tecnici e medici delle squadre e raccattapalle. Anche nel caso dei ragazzi che lanceranno i palloni ai giocatori ci saranno delle limitazioni: il loro numero sarà ridotto a 4 unità, uno per ogni lato del campo. E infine, attorno al terreno di gioco, gli operatori dei media detentori dei diritti televisivi, il personale di sicurezza e una manciata di giornalisti. Per il momento, però, non c'è nulla di sicuro: anche perché alla prima sospensione del campionato era stata indicata la data del 2 aprile per la ripresa ma già a fine marzo si è deciso di prorogare il tutto fino al 30 aprile. La speranza è che questo incubo di pandemia possa terminare anche prima e che il prima possibile si possa tornare alla normalità. O almeno provarci. E pazienza se i 75mila ospiti fissi di Dortmund o dell'Allianz dovranno diventare molti di meno.