Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La “10” di Maradona della finale del Mondiale ’86 al Museo delle leggende di Madrid. Omaggio di Matthaus

La “10” di Maradona della finale del Mondiale ’86 al Museo delle leggende di Madrid. Omaggio di Matthaus - immagine 1
Le maglie indossate da Diego Maradona durante i Mondiali del 1986 continuano a far notizia.

Redazione Il Posticipo

Le maglie indossate da Diego Maradona durante i Mondiali del 1986 continuano a far notizia. Dopo gli 8,8 milioni di euro spesi per quella indossata dal "D10s" in Argentina - Inghilterra un'altra "diez" storica sta per passare di mano. E che "10". Si tratta, come riportato da Olé, della maglia risalente alla finale dei mondiali messicani vinti 3-2 contro la Germania Ovest. A consegnarla al Museo delle leggende del calcio di Madrid, un vecchio e carissimo amico del fuoriclasse argentino. Lothar Matthaus.

MATTHAUS

Nella sfida giocata all'Atzeca Maradona ha scambiato la sua maglia proprio con l'ex calciatore tedesco: i due erano molto amici. Un sentimento cresciuto e coltivato durante il periodo "italiano". E Matthaus, proprio in nome del profondo legame che lo univa a Diego, ha accettato di consegnare la "10" dell'Argentina Campione del Mondo 1986 al Museo della capitale spagnola. A presiedere il "passaggio di proprietà" ci saranno Chiqui Tapia , presidente dell'AFA, l'ambasciatore Ricardo Alfonsín, il figlio del presidente che ricevette Diego e i campioni del 1986 dopo quella storica impresa, il direttore generale esecutivo della Liga de España Oscar Mayo. E ovviamente Ordás, presidente del Museo delle Leggende. La cerimonia sarà condotta da Víctor Hugo Morales, protagonista del racconto del gol del secolo, passato alla storia come e quanto la seconda rete di Maradona all'Inghilterra.

La “10” di Maradona della finale del Mondiale ’86 al Museo delle leggende di Madrid. Omaggio di Matthaus - immagine 1

LEGGENDA

E così la struttura della Puerta del Sol, sette piani nel centro di Madrid, si arricchirà della "più grande reliquia della storia" che si unirà ai  5.000 cimeli già esposti. Trattasi di medaglie, trofei, palloni e scarpini, ma niente varrà come la maglia indossata nella finale del Mondiale vinto praticamente da solo da Maradona, leggenda diventata mito. La "diez" del "d10s" sarà comunque in ottima compagnia: al museo si possono ammirare  i palloni della finale della prima Coppa del Mondo, giocata in Uruguay nel 1930, la maglia del Santos con cui Pelé vinse la Libertadores del 1964, quella dell'esordio di Johan Cruijff, nonché la maglia di Claudio Caniggia nella vittoria sul Brasile in Italia 1990.