Il Milan su Krul: in attesa del primo, dentro…il secondo

Il Milan ha scelto il secondo portiere per la prossima stagione: Tim Krul. L’estremo difensore olandese, balzato agli onori della cronaca per i rigori con Costa Rica al Mondiale 2014, accetterebbe più che volentieri…

di Redazione Il Posticipo

Milan, dentro il…secondo. La pace sancita fra Donnarumma e tifosi archivia, per adesso, il problema numero uno. Ovvero chi sarà il titolare del Milan nella prossima stagione. In ogni caso, serve comunque un secondo. Storari ha una certa età e difficilmente potrà rispondere presente in caso di emergenza. Mentre l’altro Donnarumma, Antonio, sembra legato a doppio filo a Gigio. Se va via l’uno, saluta anche l’altro. In ogni caso, meglio non farsi cogliere impreparati. E dalla Premier arriva una possibilità a parametro zero.

Krul, il para rigori di Van Gaal

Krul è balzato agli onori della cronaca nel 2014, per i dieci secondi più famosi della storia recente dei Mondiali. Secondo di Cillesen nelle gerarchie di Van Gaal entra, quasi a tempo scaduto, nel quarto di finale contro Costa Rica in una partita inchiodata sullo 0-0. Idea geniale e redditizia: Timothy para due rigori e trascina i tulipani in semifinale. Certamente il punto più alto della sua carriera. Poi comincia a fare la spola fra Newcastle e Ajax. Ora (non) gioca nel Brighton. Ha il contratto in scadenza e non lo rinnoverà. Al Milan resterebbe da pagare solo l’ingaggio, inferiore al milione di euro che sborsa per Donnarumma e che incide per due sulle casse rossonere. Insomma quanto basta per rinfrescare il bilancio e la carta d’identità fra i pali.

Al Milan, perché no?

Classe 1988, Krul verrebbe senza alcun problema a fare il secondo. Del resto la sua carriera sembra aver preso una piega verso questo ruolo. L’olandese è comunque molto affidabile e ha buona esperienza internazionale. Si integrerebbe perfettamente nella rosa del Milan, consapevole della propria specificità. L’unico ostacolo al possibile sbarco dell’estremo difensore dei tulipani coinciderebbe con un’ottima notizia che renderebbe tutto molto più…sopportabile. L’eventuale qualificazione in Champions permetterebbe ai rossoneri di muoversi anche per il ruolo di portiere di riserva su obiettivi diversi, magari più consoni al massimo palcoscenico europeo. In quel caso il focus si sposterebbe su Reina, in scadenza di contratto con il Napoli.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy