Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Kroos stronca le critiche al Real: “Col City siamo stati i migliori, potevano eliminarci ma non l’hanno fatto”

Kroos stronca le critiche al Real: “Col City siamo stati i migliori, potevano eliminarci ma non l’hanno fatto” - immagine 1

La qualificazione del Real Madrid alla finale di Parigi ha causato reazioni molto diverse, tra chi esalta il DNA vincente del club e chi pensa che non meritasse la qualificazione. E Toni Kroos ha detto la sua al riguardo...

Redazione Il Posticipo

La qualificazione del Real Madrid alla finale di Parigi ha causato reazioni molto diverse. C'è chi ha parlato di DNA vincente, sottolineando come solo i Blancos sarebbero potuti uscire indenni da tre eliminatorie molto difficili (Paris Saint-Germain, Chelsea e Manchester City) e in cui la squadra di Ancelotti si è ritrovata anche a rischio di andare a casa. Poi però c'è anche chi, come Peter Schmeichel, ha spiegato che gli spagnoli non meritavano di arrivare all'ultimo atto. Cose ne pensa uno dei protagonisti di questo Real? Toni Kroos ha parlato con suo fratello Felix nel podcast EinfachmalLuppen, difendendo la bontà delle prestazioni della sua squadra.

LA REMUNTADA - "Nei tre scontri eliminatori, possiamo metterci a discutere su quale sia stata la squadra migliore in campo nei 180 minuti, ma quello che ci ha permesso di andare avanti è che non ci siamo mai arresi, ci abbiamo sempre creduto fino all'ultimo. Dopo il gol del City, non abbiamo avuto tantissime occasioni. Sono stati gli ultimi cinque minuti, con il gol dell'1-1, che hanno davvero cambiato tutto. Noi ci credevamo, lo stadio anche ed è arrivato anche il 2-1. A partire da quel momento, ci siamo resi conto che dipendeva tutto da come gli avversari avrebbero affrontato mentalmente la questione". Il City la prende male, perchè alla fine segna anche Benzema nei supplementari e il Real arriva in finale.

I MIGLIORI - Dunque, le parole di Schmeichel non sono accettabili per Kroos. "Abbiamo fatto un'ottima partita, siamo stati noi i migliori. Il City ha avuto l'opportunità di eliminarci, ha avuto occasioni per segnare lo 0-2, che sicuramente ci avrebbe distrutto. Ma non hanno segnato. Ed è stata una settimana splendida, probabilmente una delle migliori da quando indosso la maglia del Real Madrid". Un ragionamento volto al passato, che fa chiedere a Felix se l'avventura di suo fratello alla Casa Blanca si possa avvicinare al termine, così come la sua carriera. E la risposta è di quelle sibilline. "È possibile, non è che io possa negarlo". Dunque, Kroos vede vicino il traguardo di una storia calcistica che definire vincente è poco. Ma l'idea di chiudere tutto con l'ennesima Champions League della carriera lo potrebbe solleticare non poco...