Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Kroos punge sulla formula della Supercoppa: “Chi organizza ha un certo interesse nel far partecipare il Real”

MADRID, SPAIN - JULY 17:  . L-R) President of Real Madrid Florentino Perez and Real Madrid player Toni Kroos pose with Kroos' new Real Madrid shirt during his official unveiling at Santiago Bernabeu Stadium on July 17, 2014 in Madrid, Spain. Toni Kroos who won the World Cup with Germany in Brazil is Real Madrid's first signing in the new season.  (Photo by Pablo Blazquez Dominguez/Getty Images)

La nuova formula della Supercoppa Spagnola, con tanto di Final Four, fa parecchio discutere. Basterebbe pensare che a giocarla c'è anche il Real...che lo scorso anno non ha vinto nulla. Una situazione paradossale, che non è sfuggita a Toni Kroos

Redazione Il Posticipo

La nuova formula della Supercoppa Spagnola, con tanto di Final Four, fa parecchio discutere. Nel corso degli anni, la competizione ha sempre messo di fronte la vincitrice del campionato e quella della Copa del Rey, o almeno la finalista di quest'ultima in caso di double domestico, che si affrontavano prima dell'inizio della Liga in una sfida andata e ritorno. Poi nel 2018 c'è stato il primo cambiamento, la finale secca. Ma nella stagione successiva c'è stata la rivoluzione: il trofeo è stato spostato a gennaio dell'anno successivo e ha visto aumentare le pretendenti. A partecipare ora ci sono anche la finalista perdente della Copa del Rey e la seconda di campionato.

SUPERCOPPA - Ed ecco perchè in Arabia Saudita, dove si sta giocando l'edizione 2022, c'è anche il Real...che non ha vinto nulla. Una situazione paradossale, che non è sfuggita a Toni Kroos. Il tedesco, parlando al podcast Einfachmalluppen, che conduce con suo fratello Felix, ha spiegato che in effetti non è che la presenza dei Blancos sia poi così giustificata. "Evidentemente non abbiamo fatto niente per esserci, non abbiamo vinto nè la Liga nè la Copa del Rey. Però siamo comunque qui. Anche due anni fa, quando c'è stata la prima edizione a quattro squadre, non avevamo vinto nessuna delle due cose, ma alla fine la Supercoppa l'abbiamo vinta noi". Di certo, anche quest'anno il Real è in finale dopo aver vinto il Clasico contro il Barcellona.

DJOKOVIC - Ma questo non implica che non ci siano motivi...ulteriori per la presenza dei Blancos. "Che vuoi che ti dica? Ad essere sinceri, credo che chi organizza la competizione abbia un certo interesse nel veder partecipare il Real". Complicato dare torto al tedesco. Che nel frattempo lancia una frecciatina non indifferente a Djokovic, raccontando di come all'arrivo in Arabia Saudita a tutti i calciatori sia stato controllato il certificato di vaccinazione. "Quando siamo arrivati hanno verificato se eravamo tutti vaccinati. Non succede mica solo in Australia, ma anche qui". E come il solito, il campione del mondo 2014 conferma un modo di essere...abbastanza particolare. Sempre taciturno e riservato, ma dategli un microfono e ne avrà per tutti!