Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Konsa, l’imbarazzo della scelta: può giocare per tre nazionali

 (Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

Southgate ha scelto i suoi difensori: Dier, Coady, Stones, Maguire e Mings. Ezri Konsa, tra i migliori in campionato, potrebbe scegliere di giocare per altre due o tre nazionali.

Redazione Il Posticipo

In ogni campionato, ogni anno c'è un giocatore-rivelazione. Quest'anno per il ruolo di centrale della difesa concorre Ezri Konsa. Il difensore dell'Aston Villa si sta rendendo protagonista di una stagione favolosa. Il 23enne sta diventando, insieme a Tyrone Mings, la colonna difensiva del club e molti dei suoi fan si aspettavano la più che meritata convocazione in nazionale. Gareth Southgate ha deciso però di convocare il suo compagno di reparto ventottenne, Eric Dier del Tottenham, Conor Coady del Wolverhampton, Stones del City e Maguire dello United. Il ragazzo potrebbe giocare per altre due o tre nazionali.

CONGO E ANGOLA - Capita sempre. Ogni volta che un commissario tecnico nomina i convocati per gli impegni della nazionale qualche scontento rimane fuori. Molti sono sorpresi della convocazione di Dier, non solo perché non è reduce dalla sua miglior stagione in assoluto ma perché poteva essere inserito tra i centrocampisti (suo ruolo naturale). Come riporta Sportbible, il difensore classe '97 potrebbe decidere di non attendere più la convocazione da parte del Ct dei Tre Leoni e raggiungere Congo o Angola, nazioni d'origine dei suoi genitori. Il ragazzo ha un gran potenziale e per questo potrebbe essere chiamato più avanti ma deve riflettere che non sono queste le sue uniche opzioni.

 (Photo by Shaun Botterill/Getty Images)

PORTOGALLO - Secondo la testata inglese, il giocatore ha la possibilità di richiedere la cittadinanza portoghese visto il doppio passaporto di sua madre. Questo lo renderebbe un possibile compagno di reparto di Ruben Dias del Manchester City e dell'ex Real Madrid Pepe. Southgate, ormai, ha convocato i suoi 23 ma deve riflettere molto attentamente per le prossime convocazioni sul rischio di perdere, a vantaggio di altre nazionali, un elemento così valido e soprattutto giovane considerato dal suo allenatore un "top player con enormi margini di crescita". E l'eventualità di veder giocare Konsa, nato a Londra nel 1997, per la nazionale  portoghese fa uno strano effetto visto che non si sa nemmeno se il ragazzo in Portogallo ci sia mai stato. E i suoi fan, su Twitter, si scatenano.

Potresti esserti perso